Lido Centro, massacra di botte un connazionale per 40 euro

17/2/2016 – Domenica mattina i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un cittadino rumeno di 31 anni, con precedenti, con l’accusa di estorsione e lesioni personali aggravate. Il giorno precedente, come già accaduto altre volte in passato, il malvivente ha raggiunto un suo connazionale in un bar dell’area della stazione di Lido Centro, e lì, in seguito ad un diverbio, lo ha aggredito con calci e pugni, facendosi consegnare la somma di 40 euro con un banale pretesto. In seguito all’aggressione, il malvivente è riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce. I Carabinieri, giunti sul posto grazie ad una segnalazione al 112, hanno raccolto le prime testimonianze e, ricostruita la vicenda delittuosa, hanno dato inizio alle ricerche del fuggitivo. Per tutta la notte, i militari hanno setacciato la zona e i luoghi solitamente frequentati da suoi connazionali, fino a che, alle prime luci dell’alba, lo hanno rintracciato nei pressi del piazzale del Mediterraneo, dove vagabondava tra le auto in sosta. L’uomo è stato catturato e condotto nel carcere romano di Regina Coeli. Il malcapitato, invece, ha riportato fratture e contusioni multiple, e se la caverà con 30 giorni di riposo e cure mediche.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here