Fiumicino, consiglio sugli avvisi di garanzia, Patriarca: “L’aula consiliare non è un ring”

23/2/2016 – “L’aula consiliare non è uno stadio e neppure un ring. Per questo ha fatto bene la Presidente del Consiglio comunale di Fiumicino, Michela Califano ad attenersi al regolamento del consiglio comunale che disciplina le adunanze e le dirette streaming. – lo dice il capogruppo del Pd del Comune di Fiumicino Emilio Patriarca –  La realtà è che magliette non consone e cartelloni non possono essere esposti durante un dibattito politico che rappresenta o dovrebbe rappresentare il punto istituzionale più alto del nostro territorio. Non sono serviti rinnovati inviti da parte di chi ha la responsabilità dell’Aula di non esibire cartelloni e magliette indossate dall’opposizione. La realtà è che alla strada del sereno confronto e dibattito democratico si è deciso di imboccare quella della propaganda politica. Ai contenuti si sono preferite pesanti cadute di stile. Oggi come ieri e come accadrà anche domani, non si può transigere sul mancato rispetto delle Istituzioni. Il consiglio comunale, l’aula consiliare racchiude la storia civica, politica e sociale della Città. E merita altri atteggiamenti, altri abbigliamenti che non la calpestino. In ogni caso ringrazio personalmente la consigliera Velli per aver accettato il rispetto delle regole eliminando il cartello. Voglio infine ricordare che abbiamo esaudito tutte le richieste che l’opposizione aveva presentato convocando il consiglio comunale con massima celerità nonostante l’argomento all’ordine del giorno fosse noto a molti dei consiglieri comunali di opposizione in quanto l’innesco della questione giudiziaria risale alle precedenti giunte”.  

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here