Traffico sulla Colombo in tilt. Automobilisti in coda per ore

26/1/2016 – Una mattinata da incubo per chi ha dovuto recarsi nella capitale. Per quasi tutta la prima parte della giornata infatti la viabilità per la Capitale è rimasta praticamente paralizzata dalle migliaia di automobilisti che hanno cercato di ovviare all’annunciata chiusura della via del Mare spostandosi sulle altre arterie. Esclusa da molti la ferrovia Roma-Lido ormai ritenuta dai più inaffidabile e costantemente in ritardo l’alternativa pressocchè obbligata è stata la neoconsolare. I primi “sintomi” di quelle che oggi sarebbero state ore di caos si sono avute già dalla prima mattinata quando migliaia di automobilisti si sono riversati sulla strada che costeggia Infernetto e Casalpalocco, su via Ostiense e su viale dei Romagnoli. Alle 8,30 la situazione è ulteriormente peggiorata quando all’altezza dell’incrocio tra la Colombo e via di Acilia una moto Yamaha è rimasta coinvolta in uno scontro con un’automobile. L’impatto seppur non grave – il centauro è stato trasportato al G.B. Grassi in codice giallo – è andato a rallentare ulteriormente la viabilità con i vigili costretti a deviare la circolazione sulla complanare. Uno scenario quasi identico in tutti i punti più caldi che ricadono nel X Municipio. L’incrocio con via Wolf Ferrari all’Infernetto è rimasto praticamente paralizzato con centinaia di pendolari che sui social network si scambiavano informazioni sullo stato del traffico. Pochi chilometri ed ecco gli incroci con via di Acilia e via di Malafede dove lo scenario si è nuovamente ripetuto. Code di cui molti hanno incolpato l’assenza ai semafori della polizia municipale che come non mai ieri sarebbe stata necessaria. E oggi la chiusura programmata per i lavori del CbTar coinvolgerà la via Ostiense dove il blocco scatterà tra le 10 e le 13, nel tratto compreso tra via di Castelfusano e via Fosso di Dragoncello, in ambedue le direzioni di marcia divieto di transito escluso traffico locale, con interdizione totale nel tratto interessato dai lavori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here