Iniziative private e volontari in azione: successo per il Natale della pro loco di Ostia Antica. “Nessun interesse dal Municipio”

8/1/2016 – La pro loco di Ostia Antica tira le somme delle feste appena passate. “Mai come questo anno il nostro municipio rischiava di non respirare l’aria natalizia, che fa sempre molto bene ai cuori dei grandi e dei bambini, ma grazie al lavoro di molti volontari che si sono impegnati anche economicamente il disastro è stato in parte scongiurato – Lo dice Paolo Bondi presidente della pro loco di Ostia Antica. “Da Acilia ad Ostia Comitati di Quartiere, Associazioni di vario genere hanno addobbato alberi di natale, illuminato strade, creati eventi sia per il Natale che per il Capodanno ed una allegra brigata di Babbi Natale e Befane hanno rallegrato i più piccoli. Soffermandosi ad Ostia Antica la nostra Pro loco è riuscita nell’intento di unire le varie anime associative creando l’evento “Il Natale di Ostia Antica”, una kermesse durata più di venti giorni dove si sono susseguiti eventi religiosi, sportivi, ludici, culturali e gastronomici sempre nel rispetto del vero spirito natalizio e del contesto storico e culturale della nostra cittadina. La manifestazione ha avuto un grande seguito, una larga partecipazione improntata alla riscoperta del senso di comunità. Tutto questo è successo senza il minimo aiuto da parte delle Istituzioni, che al contrario ci hanno esclusi come Pro loco dal Bando del Natale predisposto dal Municipio X che ha erroneamente ed inspiegabilmente paragonato la Pro loco ad un partito politico, eludendo l’accordo tra UNPLI (Unione pro loco d’italia) ed ANCI (Associazione nazionale comuni d’italia) che prevede – per contro – massima collaborazione tra Comuni e Pro loco. Auspichiamo che, almeno ex post, giunga da parte dell’Amministrazione municipale quel riconoscimento che – conclude Bondi – avremmo voluto avere prima e che si comprenda come le formazioni sociali e gli organismi di promozione sociale cui le Pro loco appartengono compiutamente debbano necessariamente lavorare in maniera congiunta per promuovere cittadinanza attiva, senso di comunità, sviluppo locale”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here