Ostia, sgombero nella pineta dell’Acqua Rossa. Demolite 40 baracche

13/1/2016 – Ha preso il via alle 7.30 circa nella pineta delle Acque Rosse ad Ostia lo sgombero di un insediamento abusivo dove vivevano, secondo l’ultimo censimento effettuato, una quarantina di persone di nazionalità rumena e bulgara. All’inizio dell’operazione interforze, coordinata dal Commissariato Lido, sul posto erano presenti una decina di persone maggiorenni che si sono allontanate spontaneamente: nessuno al momento ha fatto richiesta per poter accedere a dormitori pubblici. Sono circa 40 le baracche presenti nell’area che verranno demolite entro la fine della giornata. I mezzi dell’Ama provvederanno nei prossimi giorni a concludere l’operazione di bonifica. Quattro i veicoli trovati nell’area: un furgone in stato di abbandono è stato portato via in giornata. Per permettere lo svolgimento delle operazioni è stata chiuso al transito un tratto di via di Acqua Rossa. Nei prossimi giorni pattuglie vigileranno la zona per evitare che venga rioccupata. Sul posto sono presenti una settantina di agenti delle forze dell’ordine tra Polizia, Carabinieri, Polizia Locale di Roma Capitale, Guardia di Finanza con le rispettive squadre a cavallo.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here