Ostia Antica, non si ferma all’alt e investe un vigile

26/1/2016 – Poteva finire in tragedia questa mattina all’incrocio di Ostia Antica dove un vigile urbano è stato investito da una donna che ha forzato la chiusura della strada. Gli agenti del Corpo di Polizia Locale poco dopo le 11 erano infatti impegnati nella chiusura stradale necessaria per i lavori in corso sulla via del Mare, quando una donna di 39 anni, D.M., a bordo della propria Peugeot 106, dopo essersi intrufolata tra gli automobilisti in fila per chiedere informazioni su percorsi alternativi ai caschi bianchi, ha deciso di forzare il blocco, investendo l’agente che le intimava l’alt, facendolo cadere in terra urtando il braccio e la gamba sinistra. Il vigile, 46 anni, è attualmente al pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia, in attesa di accertamenti, mentre la donna, immediatamente fermata dalle altre pattuglie presenti è stata condotta presso gli uffici di Polizia Giudiziaria del X gruppo Mare, diretto dal Comandante Antonio Di Maggio. La donna è stata denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni volontarie.

I COMMENTI – “Un altro vigile ferito sul lavoro, per aver svolto una semplicissima mansione d’istituto, come chiudere una strada per motivi di viabilità. Niente pestaggi da parte di ambulanti abusivi od abitanti di campi nomadi questa volta – dichiara Marco Milani Coordinatore Romano UGL Polizia Locale  – a far finire il collega all’ospedale “soltanto” una cittadina che voleva “passare per forza” non fermandosi all’alt – ironizza il sindacalista, che rincara la dose – è ora che il Governo ed il Comune prendano atto delle differenze e dei rischi che quotidianamente corrono I lavoratori della Polizia Locale, ai quali è preclusa ogni forma di polizza assicurativa e di causa di servizio. Ora basta, chiediamo le stesse garanzie e gli stessi diritti, di chi svolge lo stesso lavoro, indossando soltanto una diversa divisa”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here