Dragaggio Canale dei Pescatori, Basso: “Finalmente la svolta”

30/1/2016 – “Quella che sembrava una remota possibilità cioè l’intervento di mezzi della Pubblica Amministrazione per il dragaggio del Canale, si è concretizzata grazie alla Commissione Straordinaria, al Direttore del Municipio Cinzia Esposito e al CbTar”. Lo dice Vincenzo Basso dell’associazione Canale dei Pescatori. “Una svolta positiva per il nostro Municipio dalle risorse economiche sempre limitate perchè l’attuale dragaggio è effettuato in collaborazione con il Cbtar, il Consorzio Bonifica Tevere e Agro Romano, limitando la spesa a circa 7.200 euro contro ben altre e di molto maggiori spese sostenute dalla precedenti Amministrazioni Municipali nell’ultimo decennio, che impiegavano ditte private. C’è solo da augurarci che questo nuovo modo di intervenire sul Canale, – prosegue Basso – questa nuova costruttiva disponibilità, non si interrompa in futuro. A tal proposito il direttore del CbTar Dario Matturro ha anticipato che è in corso una valutazione tra il Consorzio ed il Municipio sulla possibilità di concretizzare una convenzione per garantire la navigazione della foce del Canale, intervenendo con dragaggi rapidi ed economici. Dopo la veloce attività di dragaggio di questi ultimi tre giorni, è quanto mai auspicabile. Tale soluzione sarebbe alternativa alla manutenzione programmata annuale con gara d’appalto, con ditta privata, che il Municipio aveva in precedenza comunicato di preparare. Positivo è il riutilizzo della sabbia asportata dalla foce per ricostruire tratti di spiaggia erosa dal mare. Sicuramente – conclude Basso – non ultima è la considerazione che il Canale è lo sbocco a mare della raccolta delle acque piovane ed irrigue di tante zone del nostro territorio, necessario ed indispensabile per la sicurezza idrogeologica. Non possiamo quindi che ringraziare la Commissione Straordinaria, il Direttore del Municipio Cinzia Esposito e il dott. Dario Matturro per aver concretizzato questo rapido dragaggio.  Se poi si procedesse anche all’allungamento dei moli… la rinascita e lo sviluppo di questo nostro Canale diventerebbe realtà”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here