Spiagge, Radicali: “Al Comune prevluso accesso alle agevolazioni regionali”

28/12/2015 – “Abbiamo inviato un ulteriore atto di significazione e diffida al Commissario Francesco Paolo Tronca, recepito e protocollato dal Comune di Roma il 24 dicembre, affinchè provveda subito alla pubblicazione sul sito del Comune di Roma delle informazioni identificative relative alle concessioni demaniali marittime per finalità turistiche ricreative, nonchè i canoni concessori e le imposte regionali dovute, i dati relativi al titolare della concessione, alla tipologia concessoria e la relativa planimetria, compreso il PUA, come previsto dalla legge regionale 8 del 2015″. Lo dicono in una nota i Radicali Maria Laura Turco e Paolo Izzo. “In base ad essa – proseguono – la mancata pubblicazione dei suddetti dati preclude al Comune di Roma “l’accesso alle agevolazioni finanziarie previste per i comuni del litorale” e questa aggravante prefigura a nostro avviso un ricorso per danno erariale nei confronti dei responsabili dell’omissione”. “Quella che noi chiamiamo da tempo ‘anagrafe pubblica delle spiagge’ – concludono – e che abbiamo già sollecitato a novembre con una petizione sottoscritta da centinaia di cittadini, non solo è prevista per legge, ma costituisce l’opportunità per tutti di effettuare verifiche di conformità di quanto attualmente esistente sulle spiagge con quanto dichiarato nelle planimetrie, consentendo quindi di individuare eventuali abusi”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here