Si è spento Mirko, il piccolo guerriero. Oggi l’ultimo saluto

28/12/2015 – Il suo cuore ha smesso di battere il giorno di Santo Stefano. Il piccolo Mirko, 13 anni ha deciso di dire basta e volare in cielo. Una storia quella del bimbo che nel corso degli anni ha toccato in molti. Mirko infatti era affetto da una gravissima malattia che da anni lo costringeva in un letto. Il suo papà Valter nel 2006 riuscì a far creare all’interno dell’ospedale G.B. Grassi l’Home in Hospital un reparto dedicato proprio ai bambini affetti da malattie rare. Nacque così “La Casa di Mirko” un luogo dove poter vivere la malattia in maniera dignitosa in un ambiente accogliente e lontano da quello asettico delle classiche corsie d’ospedale. Con “La Casa di Mirko” venne creata anche l’associazione “Piccoli Guerrieri” in onore proprio dei bambini che ogni giorno lottano per la vita. Home in Hospital è un progetto di assistenza domiciliare, 24 ore su 24, a gestito dagli infermieri che collaborano con altre figure professionali specializzate nella cura di gravi disabilità. Un commento pieno di amore, di dolore e di rabbia è quello che all’indomani del decesso del figlio papà Valter ha voluto fare sul suo profilo Facebook dal quale nel corso degli anni ha raccontato la vita del figlio. “Mirko ora è libero dalle catene che lo hanno tenuto inchiodato sopra un letto per 13 anni, sono stati anni infernali ed ingiusti, anni in cui nulla era scontato, e dovevi lottare e gridare per i diritti del tuo piccolo guerriero contro persone inutili che ricoprivano ruoli importanti, mentre lo vedevi deformarsi sopra quel patibolo, deformarsi il capo la schiena, e la malattia che andava avanti di cui nessuno sa ancora nulla perché rara e non conviene investire sulle malattie rare, le cosiddette malattie orfane… lottare lottare lottare per la home, unico centro di cure palliative pediatriche che tutela la dignità dei bambini come mio figlio, la home… ma mio figlio non è appartenuto ad una classe sociale degna d’importanza, quindi la home di conseguenza non è riconosciuta giuridicamente… e devo constatare una cosa… ha fatto più il mio Mirko che tutta una serie di personaggi che ricoprivano il ruolo di direttore generale nella ASL/RM D e, che si sono succeduti in questi 10 anni prendendosi stipendi megagalattici”. I funerali di Mirko si terranno questo pomeriggio alle 15 nella chiesa di Regina Pacis.

CONDIVIDI

5 COMMENTI

  1. Noi genitori di piccoli guerrieri, dobbiamo solo imparare da loro, e soprattutto chiederci se i loro sacrifici un giorno ,serviranno a cambiare le cose.Mirko vigilera’ su di voi.

  2. Non ci sono parole. Concordo col dire… è vero tante persone hanno un incarico che non sono in grado di gestire. Infatti siamo in mani che non ti sostengono anzi ti mollano. E questo è il i rammarica molto. Quando c’è uno spreco di danaro x pagare le loro ricche pensioni o cmq stipendi. Mi dispiace x tutte quelle persone che devono lottare.

  3. Tanta rabbia un piccolo angelo volato via prematuro …e non vuole essere polemica rispetto x i genitori di Mirko ma i pezzi di merda dei politici campano fino a 90 anni.

  4. Anche noi viviamo con una malattia rara di nostro figlio e conosciamo il lato oscuro della luna e il piccolo Mirko nostro eroe aiuterà tutti noi a portare le nostre preghiere in cielo fino a deviare i raggi del sole e portare luce nei nostri occhi.
    Un grande abbraccio a tua a Mamma e Papà vi siamo vicini
    Lorenzo e Matteo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here