Ostia, i comitati incontrano il prefetto Vulpiani

30/12/2015 – Proseguono gli incontri dei comitati ed associazioni del territorio con il prefetto Vulpiani alla guida della commissione straordinaria a cui è affidata la gestione del territorio del X Municipio. Ieri ad incontrare il prefetto e il viceprefetto Rosalba Scialla è stato il coordinamento dei cdq dell’entroterra. “Tema dell’incontro – spiegano dal coordinamento – è stata la sicurezza nell’entroterra affrontata nei suoi particolari vale a dire le problematiche legate alla vastità del territorio, alle zone prive di illuminazione pubblica, alle vie di comunicazione intasate dal traffico che talvolta rallenta l’intervento dei mezzi di soccorso e vista anche la crescita esponenziale di abitanti che si è avuta negli anni, abbiamo ravvisato la necessità di chiedere più forze dell’ordine sul territorio. Diamo atto al prefetto dell’impegno preso che si concretizzerà in una maggiore presenza delle forze dell’ordine a tutela della sicurezza dei cittadini”. Oggi è stata invece la volta del Comitato OstiAttiva di incontrare Vulpiani. Questa volta al centro della riunione è stato il ripristino della legalità nella gestione del mare. “Nell’incontro – spiegano dal Comitato – il Commissario Vulpiani ha illustrato la sua strategia d’intervento, dicendo che per riqualificazione del lungomare di Ostia si intende eliminazione degli abusi, proseguendo nell’azione già avviata dall’ex-assessore Sabella, in un percorso che non sarà né semplice né lineare per la presenza di ostacoli di varia natura”. OstiAttiva ha commentato positivamente le attività presentate che rappresentano un segnale di discontinuità rispetto ai comportamenti ed alla strategie che hanno portato il Municipio allo scioglimento per infiltrazioni mafiose”. Ostiattiva ha ribadito l’importanza del lavoro partecipato già svolto nelle conferenze urbanistiche con l’ex-assessore Giacomina Di Salvo, che hanno visto la partecipazione di associazioni, comitati e singoli cittadini, e che hanno portato alla stesura della Carta dei Valori del Municipio, e suggerito di tenerne conto per ogni atto amministrativo, dato il suo valore come espressione delle esigenze della cittadinanza. Il Comitato OstiAttiva ha ribadito con fermezza che “la legalità sul nostro territorio deve essere perseguita prima di tutto con il ripristino dell’orizzonte marino sottratto alla godibilità della cittadinanza che pure lo reclama da anni, l’accessibilità libera alle spiagge riportando i gestori degli stabilimenti nell’ambito delle pertinenze per loro previste dalla legge, l’abbattimento dell’ex ufficio tecnico da alcuni spacciato come opera dell’arch. Marcello Piacentini e ora divenuto triste simbolo delle pratiche di malaffare politico-amministrativo che hanno portato fino allo scioglimento per mafia della giunta municipale”.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here