Ostia, emergenza furti in via Costanzo Casana

3/11/2015 – Dopo denunce e segnalazioni dei cittadini, non si fermano i furti nella zona di via Costanzo Casana. Questa volta i colpi sono andati a segno al civico 281, dove ad alcuni residenti nella notte di Sabato si sono visti svaligiare le proprie cantine. Secondo gli esposti fatti al corpo dei Carabinieri del X Municipio, i materiali rubati sono attrezzi di elettronica e libri di studio. “I malintenzionati hanno cercato di rubare anche le biciclette dai box, ma – spiega Andrea Rapisarda del Cdq Parco Pallotta – colti in flagrante hanno dovuto abbandonare tali mezzi per scappare. Nella zona tornano a ripetersi fenomeni di furto nelle cantine, un caso che comitato di quartiere avevamo denunciato già poche settimane fa senza però vedere interventi concreti da parte delle istituzioni. Sentendo i cittadini derubati, siamo venuti a sapere come gli oggetti sottratti vengano poi immessi sul mercato illegalmente: più di una volta gli sfortunati hanno trovato i propri averi esposti sui famosi “mercatini nomadi” e online sul sito “subito.it”, denunciando prontamente questi episodi. La paura aumenta in zona, specie quando i residenti vedono di non essere tutelati da quest’Amministrazione in chiave di sicurezza. E’ inquietante pensare come i ladri abbiano agito in una palazzina adiacente alla stazione dei Carabinieri, senza che la loro presenza nelle vicinanze li abbia minimamente condizionati nel loro agire criminale! Sono mesi che chiediamo al X Municipio la maggiore presenza delle forze dell’ordine sulle nostre strade, soprattutto nelle ore diurne poiché stanno diventando abituali i casi di furto nelle palazzine della zona. Sempre più edifici vedono i propri box svaligiati: pensare che manchi poco alle rapine dentro gli appartamenti non è più “fantascienza”!!! Serve quanto prima un intervento dell’Amministrazione e del Comune, poiché la situazione giorno dopo giorno diventa sempre più insostenibile per noi residenti”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here