Infernetto, il coordinamento sicurezza idraulica chiede interventi all’influente L del Canale Palocco

14/11/2015 – Realizzare interventi utili ad evitare i rischi idrogeologici derivanti dall’influente L del Canale Palocco all’Infernetto. E’ la richiesta avanzata nei giorni scorsi dal Coordinamento Sicurezza Idraulica X Municipio al Consorzio di Bonifica Tevere ed Agro Romano. “Sollecitato dai cittadini dell’Infernetto segnaliamo la criticità idraulica determinata dall’installazione della valvola caplet sull’influente L del Canale Palocco che raccoglie le acque meteoriche di una vasta area dell’Infernetto per farla defluire nel Canale Palocco. La valvola – spiega il Coordinamento – è stata realizzata come soluzione provvisoria per evitare che, in caso di esondazione del Canale Palocco, si ripetessero le situazioni di pericolo che nell’inverno 2011 portarono alla morte di un residente nel quartiere. Il sistema di chiusura adottato con valvola caplet, se da una parte ha evitato gli allagamenti dovuti al cambio di flusso dal canale ricevente verso il canale influente, non ha, tuttavia, risolto il problema dello smaltimento delle acque delle aree scolanti sullo stesso influente L. Questo infatti tende ad esondare nelle parti basse anche per eventi meteorici di bassa importanza come accaduto nel gennaio 2014, settembre 2014 e ottobre 2015, allagando le vicine abitazioni. Inoltre da quanto segnalato dai cittadini residenti, un incaricato del CbTar ha effettuato un sopralluogo congiunto ai tecnici di Acea lo scorso 27 ottobre, per valutare la possibilità di installare una pompa idrovora e a tal riguardo è stato chiesto alle abitazioni di via Alaleona l’autorizzazione a posizionare un contatore da 20kw sul loro muro perimetrale. Per questo motivo chiediamo – sottolinea il Coordinamento Sicurezza Idraulica X Municipio – di conoscere i possibili interventi previsti a scongiurare le esondazioni del calane Influente L e relativi tempi di attuazione ma anche di garantire, nel frattempo, una costante manutenzione della valvola caplet e di di attuare azioni risolutive al fine di mitigare quanto più possibile il dissesto idrogeologico del territorio dell’Infernetto”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here