Ricercato andava “a spasso” con un coltello a serramanico

5/11/2015 – Nel pomeriggio di ieri personale del Commissariato Lido durante il pattugliamento del territorio nell’area di piazza Gasparri procedeva al controllo di un cittadino cileno S.R.J.E. di 55 anni. L’uomo, in evidente stato di agitazione, cercava di eludere il controllo degli agenti agli ordini del dirigente Antonio Franco, dandosi alla fuga. La tempestiva reazione dei poliziotti, dopo un breve inseguimento a piedi, ha consentito di fermare lo straniero. Durante la perquisizione nella tracolla che l’uomo aveva con se i poliziotti hanno trovato un coltello a serramanico dalla lama lunga circa 10 centimetri. Sotto una macchina vicino alla quale il “fuggitivo” si era fermato i poliziotti hanno trovato il manico di un piccone. Ma la vera sorpresa gli agenti l’hanno avuta quando, accompagnato presso gli uffici del Commissariato, continuava a mostrare segni di agitazione. Fotosegnalato e dopo gli accertamenti di rito i poliziotti hanno appurato che il 55enne era gravato da un ordine di custodia cautelare in carcere dovendo espiare un cumulo di pena pari a 7 anni e 7 mesi di reclusione, che erano poi stati ridotti a 2 anni 10 mesi e 10 giorni grazie all’indulto. Dagli accertamenti è inoltre emerso che l’uomo era stato più volte segnalato con diversi alias aveva alle spalle numerosi precedenti per furti, ricettazione, resistenza, lesioni e tentato omicidio commessi a Roma e provincia, reati compiuti dal 1994 ad oggi. Per l’uomo oltre all’arresto e il trasferimento a Rebibbia per i precedenti reati è scattata anche la denuncia in stato di libertà per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here