Ostia Antica, a folle velocità contromano sulla via del Mare

5/10/2015 – Tragedia sfiorata questa mattina sulla via del Mare dove per un istante si è temuto che la strada potesse essere nuovamente scenario di un incidente dai risvolti drammatici. Poco dopo le 10 una Citroen Xsara con a bordo due stranieri – al volante un 25enne egiziano – ha improvvisamente invaso la corsia in direzione della Capitale e ha iniziato a superare a forte velocità tutte le auto in coda verso il Litorale all’altezza del semaforo della rotatoria di Ostia Antica. Una corsa folle in cui gli automobilisti hanno visto l’auto sfrecciare schivando di poco le autovetture che in quel momento percorrevano in direzione contraria. Una corsa senza ostacoli che si è fermata solo al centro della rotatoria quando dopo aver attraversato il semaforo con il rosso si è scontrata con una Renault Clio appena ripartita dal semaforo verde. Un impatto violentissimo che ha ridotto in un ammasso di lamiere i musi delle due autovetture.

“Una scena spaventosa” così i moltissimi testimoni ascoltati dagli agenti del comandante Antonio Di Maggio, hanno definito la scena che si sono trovati davanti con l’autovettura che “procedeva come una bomba in direzione di Ostia”.

L’urto, il rumore di lamiere e poi il silenzio generale in un tratto solitamente segnato dal rumore di clacson e motori. Immediati sono scattati i soccorsi agli occupanti delle autovetture. Trasportato velocemente al pronto soccorso del Grassi l’uomo vittima dei due stranieri è stato fortunatamente refertato come codice verde e se l’è cavata con qualche contusione. Sul posto anche la polizia locale del X Gruppo che ha chiesto per l’egiziano al volante della Xsara gli esami del sangue per valutare la possibile assunzione di alcool o droga. I due prima dei soccorsi dell’ambulanza sono rimasti in attesa dell’ambulanza storditi nello spartitraffico della rotatoria. Trasportati in pochi minuti anche loro al G.B. Grassi ad avere la peggio è stato proprio l’uomo al volante ricoverato come codice rosso e sottoposto nei minuti successivi a tutti gli esami di rito. L’uomo secondo quanto appurato era da poco stato dimesso dal San Camillo dove era stato ricoverato per problemi legati all’assunzione di sostanze stupefacenti. Nel corso dei successivi accertamenti i vigili hanno appurato che la patente di guida era falsa e la Citroen priva di assicurazione. Per lui scatterà la denuncia per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, possesso di documenti falsi e diverse violazioni amministrative che hanno fatto scattare il fermo dell’auto. Per effettuare gli accertamenti di rito e i rilievi gli agenti di via Capo delle Armi hanno dovuto chiudere la strada. Inevitabili le ripercussioni sulla circolazione stradale tornata alla normalità nella tarda mattinata.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here