Controlli dei carabinieri, in manette stalker e spacciatori

19/10/2015 – Sette persone arrestate e due denunciate all’Autorità Giudiziaria: questo è il bilancio di un’incisiva azione di contrasto svolta dai Carabinieri della Compagnia di Ostia negli ultimi due giorni, finalizzata a reprimere ogni forma di reato.

– Il primo a finire in manette è stato un stalker di Acilia; i Carabinieri della locale Stazione, hanno messo fine alle angherie che era costretta a subire una 22enne romana da quando aveva lasciato il suo ex, un 38enne del luogo, disoccupato e con qualche precedente alle spalle. La giovane, poco meno di un mese fa, stanca delle vessazioni dell’uomo, si era rivolta ai Carabinieri ai quali aveva raccontato ogni particolare della loro storia e lo stato d’ansia in cui la costringeva a vivere. Proprio grazie ai carabinieri la ragazza ha trovato il coraggio di sporgere denuncia, infatti sono bastati pochi giorni a raccogliere gli indizi utili per poterlo denunciare all’Autorità Giudiziaria. Il giudice, concordando con le risultanze investigative dell’Arma, ha subito ordinato la cattura dell’uomo, poi rintracciato e arrestato nella propria abitazione ubicata nel medesimo quartiere romano.
– A Casalpalocco, i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un pregiudicato romano di 43 anni. L’uomo, aveva utilizzato una patente falsa per pernottare in un noto albergo in via Wolf Ferrari, per poi allontanarsi omettendo di saldare il conto.

Nel corso di specifici controlli antidroga:

– A Ostia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato uno spacciatore lidense con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A finire in manette è stato F.A. insospettabile 19enne. Il giovane è stato identificato durante un normale controllo alla circolazione stradale, e durante una perquisizione, trovato in possesso di qualche grammo di “fumo”; in seguito, nella sua abitazione i militari hanno rinvenuto ulteriori 52 grammi di hashish e qualche grammo di marijuana, più l’occorrente per il confezionamento della droga.
– I Carabinieri del Nucleo Operativo hanno poi denunciato all’Autorità Giudiziaria E.L. 44enne romano, sottoposto agli arresti domiciliari in un appartamento di Via Marino Fasan, per reati in materia di stupefacenti. Già da qualche giorno i militari di via dei Fabbri Navali stavano osservando la sua abitazione, in quanto insospettiti dal fatto che l’uomo potesse continuare a spacciare droga anche dall’abitazione in cui stava scontando la misura restrittiva. L’altro ieri, quindi, hanno deciso di intervenire, e nel corso di una perquisizione in casa, lo hanno trovato in possesso di oltre 5 grammi di hashish e frammenti di cocaina, più tutto l’occorrente per pesare e confezionare la droga. L’uomo è stato denunciato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti: l’Autorità Giudiziaria valuterà ora l’eventuale sostituzione degli arresti domiciliari con una misura più incisiva come la custodia in carcere.
– A Fregene, i carabinieri della locale Stazione, unitamente ai colleghi della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione Carabinieri “Toscana” e del Nucleo Cinofili, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria P.R.C.E., cittadino cileno di 46 anni, già noto alle forze dell’ordine, e residente in un appartamento in Lungomare di Ponente. L’uomo è stato sorpreso nei pressi della propria abitazione a spacciare cocaina ad un giovane assuntore di Cerveteri.
– In via Carlo Marenco di Moriondo, a Ostia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato una donna con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: si tratta di una pregiudicata romana di 26 anni, che nel corso di un controllo stradale eseguito nelle ore notturne, è stata trovata in possesso di oltre 16 grammi di hashish, mentre nella sua abitazione, ubicata in via dell’Appagliatore, gli investigatori hanno rinvenuto e sequestrato ulteriori 60 grammi circa della stessa sostanza e oltre 100 euro in banconote da vario taglio, frutto dell’illecita attività.
– Ad Acilia, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato G.V. e A.S. , madre e figlia, entrambe pregiudicate, di 75 e 52 anni, responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le donne, perquisite nella loro abitazione, un appartamento in via Alfredo Ottaviani, sono state trovate in possesso rispettivamente di 4 grammi di cocaina, 3 di marijuana, 65 grammi di foglie della medesima sostanza e 350 euro provento dell’illecita attività di spaccio.

Infine, durante i controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato per evasione P.C. 43enne residente in via delle Ebridi. L’uomo, sottoposto agli arresti domiciliari per furto, non è stato trovato in casa durante un controllo di routine eseguito dai militari di prima mattina. L’evaso è stato rintracciato e arrestato poche ore dopo nei pressi della propria abitazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here