Ostia, sorpreso a rubare in un camper aggredisce con un cacciavite i poliziotti

9/9/2015 – In tre, cercano di rubare in un camper appartenente a dei turisti stranieri parcheggiato sul litorale romano, ma uno di loro è stato bloccato ed arrestato dagli agenti della Polizia di Stato. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri, quando una pattuglia del Commissariato di Ostia, diretto dal dott. Antonio Franco, percorrendo il lungomare Amerigo Vespucci, ha notato un’auto, vista poco prima transitare nella corsia opposta con tre uomini a bordo, parcheggiata accanto ad un camper ed hanno deciso di procedere ad un controllo. Mentre i poliziotti si avvicinavano, però,  due uomini si sono in tutta fretta allontanati mentre un terzo, invece, è uscito all’improvviso dal camper brandendo un cacciavite. L’uomo ha cercato di darsi alla fuga, ma dopo un breve inseguimento ed una colluttazione con calci e pugni in direzione degli agenti è stato bloccato. Nella tasca dei pantaloni è stato rinvenuto un portafogli contenente del denaro e documenti appartenenti ad un cittadino tedesco. Inoltre, all’interno dell’autovettura parcheggiata è stato rinvenuto un cellulare, un giubbotto, una borsa ed un beauty case, anche questi oggetti appartenenti ai cittadini tedeschi. Il camper, dal controllo effettuato, aveva la serratura della porta forzata, mentre  all’interno sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso.  H.B. 22enne di nazionalità bosniaca, con vari precedenti di Polizia, accompagnato negli uffici del Commissariato è stato arrestato per rapina impropria. Inoltre, dai controlli effettuati, è risultato colpito da vari ordini di espulsioneSono in corso le ricerche degli altri due uomini i quali, saliti su un’altra autovettura, si sono dati alla fuga cercando anche di investire gli agenti di polizia.  Il poliziotto rimasto coinvolto nella colluttazione è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari, che lo hanno giudicato guaribile in 5 giorni per le contusione e le escoriazioni riportate.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here