Ostia, sit-in di Sel: “Non ci arrendiamo, vogliamo la legalità”

20/9/2015 – “Non ci arrendiamo, vogliamo ripristinare una condizione di legalità nel nostro territorio, vogliamo abbattere il “lungomuro” e liberare il Mare di Roma” Lo dice in una nota Marco Possanzini, Coord. SEL X Municipio. “Abbiamo bisogno di costruire, tutti insieme, una nuova stagione di diritti e di legalità per il nostro Municipio e per la città di Roma, a partire proprio dal mare di Roma, attraverso una proposta di Governo autonoma e condivisa, costruita insieme agli uomini e alle donne di questa città che non vogliono arrendersi, che non vogliono e non possono più aspettare. Abbattere interamente il “lungomuro”, quella cortina impenetrabile che rappresenta la manifestazione plastica di una illegalità predatoria, diffusa, di uno sviluppo malato che ha concentrato enormi ricchezze nelle mani dei soliti pochi. Per troppi anni il mare di Roma è stato vittima di una illegalità stratificata, tollerata, fatta di commistioni e di abusi, spesso giustificati da normative insufficienti, impugnate di continuo e in modo strumentale al fine di spostare sempre in avanti l’obbiettivo così che stagione dopo stagione, il mare di Roma è stato fortificato, transennato, privatizzato, rapito. Questa condizione non è più accettabile. Il mare di Roma, così come avviene in tutto il mondo, deve essere accessibile gratuitamente e liberamente, non devono esserci cancelli, catene, lucchetti o mura perimetrali. Pensiamo sia giunto il momento di ripensare il nostro litorale, di liberarlo, istituendo un sistema fatto di arenili aperti, dove si pagano i servizi su richiesta ma dove sono garantiti i servizi essenziali e la libera e gratuita fruizione delle spiagge e del mare . Abbattere totalmente il “lungomuro”, restituire il mare di Roma alla città, renderlo finalmente visibile e vivibile in tutta la sua magnifica bellezza senza tempo, renderlo veramente una risorsa per il turismo, questo è il nostro obbiettivo. Ed è per questo che chiediamo all’Amministrazione di Roma Capitale di fare rapidamente tutte le verifiche necessarie e, nel caso di violazioni, revocare le concessioni a chi non rispetta la legge. Per questo abbiamo organizzato, Venerdì, il flash mob “Un Mare di Legalità per Tutti”, perché siamo convinti che ripristinare la legalità sia il primo passo per costruire una proposta di Governo in grado di dare prospettive di crescita assolutamente nuove ed inedite. Sinistra Ecologia e Libertà X Municipio ringrazia l’Associazione Mare Libero, le Istituzioni presenti e tutti coloro che hanno contribuito e partecipato al flash mob. Sarà una battaglia difficile ma noi non ci arrenderemo e soprattutto non ci faremo intimidire da nessuno e in nessun modo”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here