Ostia, picchia il cane e minaccia il suicidio

22/9/2015 – E’ accaduto a Ostia verso le 11, quando alla centrale del gruppo Mare è arrivata una chiamata che segnalava una donna che, dall’interno del suo appartamento al terzo piano, minacciava il suicidio e nel frattempo picchiava il suo cane. Subito più pattuglie del gruppo Mare, dirette da Antonio Di Maggio, si sono recate presso l’indirizzo segnalato, in via Capo Poro, trovando una donna che appunto urlava dalle finestre al suo cane di volerlo sopprimere in quanto “non più utilizzabile”, oltre ad altre frasi senza senso. Dato che all’inizio la signora non apriva a porta, gli agenti hanno anche chiamato i Vigili del Fuoco ma riuscendo però, dopo diversi minuti di trattative, a farsi aprire. Entrati nell’appartamento, gli agenti, come prassi, si sono tutti posizionati davanti alle finestre, anche perchè la donna, emotivamente instabile, si avvicinava pericolosamente ad esse e manifestava l’intenzione di gettarsi di sotto assieme all’animale.
Visto il perdurare della pericolosa situazione i vigili sono stati costretti ad allertare un medico che, giunto sul posto, ha autorizzato la Trattamento Sanitario Obbligatorio per la signora, che è stata trasportata all’ospedale per i dovuti accertamenti: il padre della donna, avvisato dai vigili, è giunto sul posto recandosi poi all’ospedale.
Il cane, spaventato dalle percosse probabilmente subite per tutta la mattinata, è stato affidato ad una vicina di casa, animalista, che si prenderà temporaneamente cura di lui.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here