Mafia Capitale, Masi (FI): “Ostia sciolta con un’operazione concordata a tavolino”

16/9/2015 – “Quanto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale conferma ciò che denunciamo da mesi: lo scioglimento per mafia di Ostia è stata un’operazione concordata a tavolino per scaricare le responsabilità del Partito Democratico, che ha visto arrestato il Presidente del X Municipio e compromessa gran parte della Giunta Capitolina”. Lo dichiara in una nota il Coordinatore di Forza Italia del X Municipio Mariacristina Masi. “C’è poco da relazionare! Hanno sciolto Ostia per salvare Marino. Sono partite decine di arresti su tutta Roma, ma alla fine hanno commissariato solo il Municipio X, che tra l’altro non ha personalità giuridica ed è parte integrante di Roma Capitale. E’ una evidente finzione e aberrazione per deviare l’attenzione dal Campidoglio. E’ stata compromessa la dignità e l’immagine di un intero territorio per gli interessi miseri di una parte politica che si mostra sempre più priva di senso delle Istituzioni e di responsabilità. La complicità di Alfano e Renzi nel salvaguardare il PD romano, sacrificando Ostia, non può essere sottaciuta, alzeremo i toni su questo punto e non faremo sconti, il fallimento politico di un partito non può essere coperto giocando con il futuro di una importante parte della città. Invitiamo tutti i cittadini a leggere il documento pubblicato sulla Gazzetta, l’assurdità di tale decisione non potrà che essere un boomerang per il PD che ha anteposto, in un modo pietoso, se stesso al bene della collettività”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here