Fiumicino, rubava apparecchiature hi-tech e videogiochi e li rivendeva on-line

10/9/2015 – L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, era già finito sotto indagine, per precedenti furti, da parte degli uomini del Commissariato della Polizia di Stato di Fiumicino.
Ieri mattina gli agenti lo hanno arrestato dopo un furto all’interno di un negozio di elettronica di un noto centro commerciale in zona Portuense, che aveva realizzato manomettendo il sistema antitaccheggio di alcuni videogiochi.
In seguito all’arresto gli agenti, diretti dalla dott.ssa Angela Cannavale, hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e qui hanno trovato diverso materiale elettrico ed elettronico, sul quale sono in corso accertamenti per individuarne la provenienza, per un valore complessivo di circa 10mila euro.
Il 40enne romano, G.D., rivendeva il materiale trafugato on-line tramite siti internet specializzati a prezzi concorrenziali e in molti casi rubava anche su commissione; gli agenti hanno verificato infatti che riceveva veri e propri ordinativi, compiendo poi i furti in maniera mirata in base a ciò che gli era stato “commissionato”.
Solo nell’ultimo mese il malvivente è stato arrestato per ben quattro volte per analoghi reati e più volte in esercizi commerciali appartenenti a note catene.
L’uomo, già destinatario della misura di sicurezza dell’obbligo di presentazione alla P.G., è stato condannato alla misura accessoria dell’obbligo di dimora con divieto di uscire nelle ore serali e notturne.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here