Fiumicino, barca a vela rischia di schiantarsi sugli scogli

4/9/2015 – È quasi mezzanotte quando un uomo di 68 anni, in quel momento a bordo di una barca a vela in mare aperto all’altezza di Fiumicino, a causa delle avverse condizioni meteo e del vento forte, ha lanciato una richiesta d’aiuto in quanto non riusciva più a governare la sua barca. Ormai in procinto di schiantarsi sulla scogliera, l’uomo è stato soccorso dagli agenti di una pattuglia della Polizia di Stato che, raggiunto il luogo via terra, sono riusciti ad attirare l’attenzione del marinaio e dopo averlo convinto ad indossare il giubbotto di salvataggio gli hanno chiesto di lanciare verso di loro una cima. A questo punto uno dei poliziotti si è tuffato in acqua e si è avvicinato a nuoto all’imbarcazione, intimando all’uomo di gettarsi in mare e di aggrapparsi anche lui alla corda. Con non poca difficoltà, una volta in acqua, il poliziotto, che lavora al commissariato di Fiumicino, è riuscito ad afferrare il 68enne per un braccio e ad trascinarlo lentamente fuori dall’acqua. Soccorso da i medici del 118, che ne frattempo erano giunti sul posto, all’uomo sono state prestate le prime cure e solo dopo essersi tranquillizzato è riuscito a pronunciare le prime parole rassicurando tutti che a bordo del natante non c’era nessun altro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here