Baraccopoli sulla spiaggia del Curvone. Sgomberata dopo la denuncia di Casapound

1/9/2015 – “Erano lì da luglio e non sono bastati esposti, lettere e telefonate da parte dei residenti e gestori delle spiagge. Ieri abbiamo minacciato di cacciarli ed ora li hanno sgomberati”. Così Luca Marsella di CasaPound Italia commenta l’intervento delle istituzioni che questa mattina hanno sgomberato l’accampamento di immigrati che da mesi occupava parte della spiaggia libera adiacente al Curvone ad Ostia. “Evidentemente – prosegue Marsella – che non si poteva fare nulla non era vero. Ci prendiamo i ringraziamenti che stanno arrivando in queste ore perché questa – conclude – è una vittoria di CasaPound”. Proprio ieri Marsella aveva denunciato quanto accadeva sulla spiaggia del curvone. “Ennesima situazione di degrado ad Ostia. – scriveva Marsella – Sulla spiaggia libera accanto al Curvone, da settimane è presente un insediamento di immigrati senza documenti e fissa dimora che vivono sulla spiaggia dentro alcune tende giorno e notte, in condizioni igieniche che neanche commento è che fanno i loro bisogni sulla spiaggia. Questo non interessa ai paladini della legalità?”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here