Ostia, perde il lavoro e tenta di suicidarsi. 63enne salvata dai poliziotti

8/8/2015 – Tenta il suicidio ma viene salvata dai poliziotti. E’ accaduto ieri in via Diego Simonetti. Poco dopo le 19 di ieri al centralino del 113 sono giunte numerose telefonata da parte di alcuni cittadini di via Diego Simonetti. Questi infatti, avevano notato una donna che, dopo essersi aiutata con una sedia, era riuscita a posizionarsi sul parapetto di un balcone al 5° piano di una palazzina, con le gambe rivolte verso l’esterno e lo sguardo perso nel vuoto. Subito sono intervenute 2 pattuglie della Polizia di Stato. Gli agenti del Commissariato di Ostia, agli ordini del dirigente Antonio Franco, sono saliti nell’appartamento e accolti dalla proprietaria, ignara di quello che stava succedendo perchè in quel momento si trovava sotto la doccia, ha spiegato che la donna sul balcone non poteva che essere una sua ospite di origine polacca. Uno dei poliziotti si è avvicinato all’aspirante suicida tentando di dissuaderla e distraendola, mentre altri agenti, silenziosamente, l’hanno raggiunta alle spalle, riuscendo ad afferrarla proprio quando questa era in procinto di lasciarsi cadere e, con non poche difficoltà, l’hanno issata all’interno dell’abitazione.
Sono trascorsi pochi minuti quando gli operatori sono stati costretti a bloccare nuovamente la 63enne che, in un momento di calma apparente, ha tentato di divincolarsi per raggiungere la finestra più vicina. Nel frattempo è sopraggiunta l’ambulanza del 118 che, con l’ausilio degli agenti, ha provveduto al trasporto della signora presso l’ospedale “Grassi” per le cure del caso. Una volta calmata la donna ha spiegato che il suo gesto era motivato dalla disperazione per aver perso il lavoro. La polacca infatti lavorava in un negozio al centro di Roma chiuso a causa della crisi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here