Goletta Verde approda ad Ostia

1/8/2015 – Attuare la Marine strategy nell’area marina protetta Secche di Tor Paterno per rilanciare la blue economy, a partire da iniziative a favore della pesca sostenibile, del turismo e dei trasporti, dell’utilizzo del mare e delle coste. Attuare, insomma, quel modello virtuoso che ci viene imposto dall’Europa capace di riconvertire l’economia del litorale laziale creando uno sviluppo diverso, sostenibile e economicamente duraturo.

È quanto propone Goletta Verde, la storica campagna di Legambiente a tutela dei mari e delle coste italiane che da oggi arriva nel Lazio e “approda” alla Casa del Mare di Ostia nell’ambito delle iniziative proposte dalla manifestazione “Saperi e sapori nel mare di Roma”, promossa dall’Ente Parco regionale RomaNatura per l’Expo 2015. Di Marine Strategy per tutelare la costa e salvaguardare la biodiversità marina, si discuterà questa sera dalle ore 17, nel corso di un incontro al quale prenderanno parte Maurizio Gubbiotti, Commissario straordinario di RomaNatura; Roberto Scacchi, Presidente Legambiente Lazio; Stefano Raimondi, Aree Protette e Biodiversità Legambiente; Katiuscia Eroe, portavoce di Goletta Verde.

“La bellezza straordinaria del nostro mare e delle coste, troppo spesso sotto l’attacco del cemento e di speculazioni, deve essere curata e coltivata con politiche per la promozione di un turismo sostenibile – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. In questa regione si intrecciano storia, bellezze naturali e biodiversità di altissimo livello. Occorre partire immediatamente con iniziative che ristabiliscano la sostenibilità di pesca, del turismo e dei trasporti. È necessario un nuovo approccio nell’utilizzo del mare e delle coste, quel modello virtuoso che ci è imposto dall’Europa e per il quale la regione Lazio ha tutti i numeri e le idee e le infrastrutture per diventare un modello a livello nazionale, riconvertendo la sua economia in maniera blue e green”.

“L’Area marina protetta Secche di Tor Paterno oltre ad essere un tassello fondamentale del sistema dei Parchi di RomaNatura, rappresenta un’eccellenza del mare di Roma e del nostro Paese, con un patrimonio di biodiversità significativissimo, unica riserva completamente sommersa da aprire come una vera e propria isola sotto il mare. – dichiara Maurizio Gubbiotti, commissario straordinario Ente Regionale RomaNatura – ancora poco nota. A pochi passi dalla Capitale, riunisce elementi di pregio importanti: habitat di grande valore naturalistico, un patrimonio ittico diversificato, una tradizione culturale e gastronomica legata alla piccola pesca professionale. Ospitare oggi nella nostra Casa del mare Goletta verde è per noi particolarmente importante perché la Marine strategy è stata esattamente la filosofia che ci ha guidati in questi anni e che ci han anche permesso in questi ultimi due anni di passare dall’ultimo posto nella classifica del Ministero Ambiente ben sopra al centro classifica. Oggi i parchi mantenendo la loro missione di salvaguardia della biodiversità, devono tornare ad essere più vicini alle persone favorendo una fruizione sempre più ampia, rispettosa e appassionata, e giocare la sfida dello sviluppo locale sostenibile e di una migliore qualità della vita”

E nella stessa ottica si è mossa la Regione Lazio quando ha approvato nei mesi scorsi il progetto per Expo 2015 “Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno. Saperi e sapori nel mare di Roma”, presentato da RomaNatura, ente gestore dell’area marina, situata a largo del litorale romano tra Ostia e Torvajanica. Il progetto intende promuovere la conoscenza dell’Area Marina Protetta e del Borghetto dei Pescatori, valorizzandone i diversi aspetti (ambiente, patrimonio ittico, patrimonio culturale e gastronomico), anche per giungere a una rivalutazione della piccola pesca professionale e del mercato ittico. Il progetto è incentrato sulla piccola pesca artigianale, attuata con attrezzature ecosostenibili, come le reti da posta, e i suoi prodotti d’eccellenza che comprendono sia specie pregiate sia specie considerate “povere”.

“L’attuazione della Marina Strategy e il raggiungimento degli obiettivi al 2020 rappresentano una vera e propria opportunità per i nostri mari. – dichiara Katiuscia Eroe, portavoce Goletta Verde – A partire dal modello di rete che mette in connessione le porzioni di mare come un unico grande bene comune. Chiediamo agli organi competenti, Ministeri, Regioni e Arpa di accelerare e di assicurare la chiusura delle attività di studio entro l’anno, così come previsto dalla direttiva europea per approcciare il prima possibile alla fase successiva, quella di attuazione di interventi per il raggiungimento del buono stato ecologico dei nostri mari entro il 2020. Obiettivo raggiungibile anche attraverso la difesa e la valorizzazione delle aree marine protette che possono giocare un ruolo fondamentale nella custodia e nella cura della biodiversità marina e costiera, ma possono anche essere da stimolo per lo sviluppo di un’economia locale responsabile e sostenibile”.

Il programma di oggi di Goletta Verde e RomaNatura alla Casa del Mare proseguirà con la presentazione del Progetto LIFE Caretta Calabria finalizzato alla tutela della più importante area di nidificazione della tartaruga marina Caretta caretta in Italia, rappresentata dalla costa ionica reggina, attraverso una serie di azioni volte, da un lato, a ridurre le catture accidentali nelle attività di pesca e, dall’altro, alla conservazione e al ripristino di quattro settori di habitat dunali (Pantano grande, Galati, Spropoli e Torrevarata) strategici per la nidificazione. Sempre nel pomeriggio fino a sera alla Casa del Mare proseguono le consuete attività di “Saperi e sapori nel mare di Roma” proposte al pubblico con storie di mare, assaggi di cucina marinara, vendita del pescato, mercato di prodotti agroalimentari a km 0, laboratori di educazione ambientale, una mostra sulla pesca sostenibile e il sottofondo delle immagini di un mare inaspettato proprio di fronte alla Capitale, a 5 miglia dalla costa tra Ostia e Torvaianica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here