Ferragosto sicuro, controllate oltre 900 persone. RIssa sulla Roma-Lido

16/8/2015 – Il piano di controlli attivato in occasione della festività del Ferragosto dal Questore D’Angelo, ha avuto come esito tra gli altri, l’arresto di 11 persone. Impiegati numerosi, gli agenti della Questura, del Reparto Mobile, Prevenzione Crimine Volanti dei Commissariati nonché delle unità cinofile, Polizia Stradale, con l’ausilio della Guardia di Finanza, Arma dei Carabinieri e Polizia Roma Capitale.
Vari i posti i posti di controllo effettuati soprattutto nelle zone del Pigneto e Tor Bella Monaca, ma che hanno interessato anche altre zone come Trastevere, Viminale, Celio, Ponte Milvio, Esposizione, ma soprattutto il litorale romano. Solo nelle ultime 48 ore sono state controllate oltre 900 persone di cui 120 stranieri e 500 veicoli fermati durante i posti di controllo. Elevate 35 contravvenzioni al codice della strada con il ritiro di 5 carte di circolazione. 11 sono i cittadini stranieri denunciati all’autorità giudiziaria poiché inottemperanti al Foglio di Via Obbligatorio. A seguito dei controlli su strada sono state segnalate al Prefetto 7 persone per uso di sostanze stupefacenti di cui 1 denunciata all’autorità giudiziaria.
7 le persone a finire in manette. Il primo è stato J.I. 21enne del Gambia. Appena si è accorto della presenza dei poliziotti, durante un controllo all’interno del parco del Torrione, ha tentato di allontanarsi, facendo cadere a terra alcuni oggetti nascosti nella mano. Gli agenti della Polizia di Stato però l’hanno seguito e bloccato. Recuperato quanto gettato a terra dall’uomo, si è constatato che all’interno vi erano 9 stecche di hashish per un peso di circa 11 grammi e una bustina contenente 23 pastiglie presumibilmente “ecstasy”. Al termine delle operazioni lo straniero, risultato avere vari precedenti di Polizia nonché il divieto di dimora nel Comune di Roma, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.
E sempre per reati inerenti gli stupefacenti, a Tor Bella Monaca gli agenti del Reparto Volanti, Prevenzione Crimine e Commissariato Casilino, hanno arrestato un romano di 31 anni, B.R., trovato in possesso di 2 involucri contenenti hashish pe un peso di circa 26 grammi.
Arrestato invece per rapina in via Nomentana, K.L. del Bangladeh di 31 anni. L’uomo dopo aver aggredito un connazionale gli ha rubato 350 euro ma è stato bloccato e arrestato dagli agenti del Reparto Volanti in servizio di controllo del territorio. 4 sono le persone finite in manette per furto aggravato.
I primi due sono bosniaci. C.S. e C.F. rispettivamente di 56 e 55 anni, con vari precedenti di Polizia. Quando venerdì notte i poliziotti transitando su viale Marconi hanno notato due persone, un uomo ed una donna trasportare alcuni oggetti da un’autovettura ad un’altra, si sono insospettiti e hanno deciso di controllarle. Il tentativo dei due di fuggire non è andato a buon fine. All’interno dell’autovettura nascondevano due valige e una chiave a croce di quelle utilizzate per il cambio dei pneumatici. Dai successivi accertamenti i poliziotti hanno scoperto che le valige erano state appena asportate dall’autovettura ferma in viale Marconi dopo aver infranto il vetro posteriore della stessa. Restituite successivamente al legittimo proprietario.
Sono invece un cubano ed un cileno, G.S.C.A. e C.V.F.A. rispettivamente di 24 e 23 anni sorpresi in flagranza dagli agenti della Polizia di Stato all’interno di un appartamento in via Edoardo Amaldi in zona Esposizione. Malgrado i due abbiano tentato di fuggire aggredendo anche gli operatori di Polizia, sono stati bloccati e posti in sicurezza. Indosso ad uno dei due gli agenti hanno rinvenuto un telefono cellulare e un cacciavite di grosse dimensioni mentre l’altro nascondeva oggetti in oro e 365 euro.
Ieri notte invece durante un controllo per la Movida in zona Trevi, è stato arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale C.M.C.S. filippino di 34 anni.
Un italiano di 52 anni P.M. è finito in manette invece perché resosi responsabile di lesioni, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Quando ieri mattina, in via Pietro de Coubertin, gli agenti della Polizia di Stato e del Commissariato Villa Glori lo hanno controllato alla guida di un’auto, palesemente in stato di ebbrezza, ha aggredito i poliziotti.
H.O., ucraino di 30 anni ha aggredito ieri pomeriggio una turista moldava cercando di rapinarle la borsa in piazza Vittorio Bottego. Bloccato è stato arrestato dagli agenti del Reparto Volanti e Commissariato Colombo.
Fermato in via Salaria durante un posto di controllo dagli agenti del reparto volanti un romeno B.D. di 32 anni, è risultato avere a carico un ordine di carcerazione. Accompagnato in carcere dovrà espiare 2 mesi e 20 giorni di reclusione.
Denunciate inoltre 4 persone, 2 italiani e 2 egiziani di cui 1 minorenne, protagonisti di una rissa a bordo di un treno sulla linea ferroviaria Roma – Lido. Quando i poliziotti del Reparto Volanti e del Commissariato Spinaceto, allertati dal 113, sono arrivati sul posto, li hanno bloccati e denunciati per lesioni, interruzione di pubblico servizio e due di loro anche per danneggiamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here