Casalpalocco, Grease e American Graffiti per la rinascita per Drive In

31/8/2015 – 60.000 mq di terreno, quasi 30 anni di abbandono e degrado, 540 mq di schermo con 36 metri di base, 700 posti auto, 90 giorni di organizzazione e lavori, tornano gli SchermiPirata‬ al più grande Drive In‬ d’Europa, una struttura mastodontica realizzata da Galdieri, un allievo di Nervi, negli anni ’50.
L’11 ed il 12 Settembre, rispettivamente con le proiezioni di “Grease‬” ed “AmericanGraffiti‬“, tornerà la luce su uno dei nostri gioielli, famoso in tutto il mondo. “Dopo lo schermo al Giardino degli Aranci, a giugno, ci siamo a lungo domandati come e dove trovare un luogo che potesse essere all’altezza di quella serata, poi la scoperta  – spiegano dall’Associazione Piccolo America – e la voglia di riaprire e restituire a tutta la cittadinanza un altro suo spazio culturale dismesso”.
L’evento sarà come sempre ad offerta libera e l‘ingresso per assicurarsi il parcheggio dell’automobile sarà possibile dalle 18 ed all’interno dell’area troverete Birra fresca alla Spina e Porchetta d’Ariccia.
Radio Città Futura si occuperà di trasmettere alle autoradio il segnale audio e l’evento è organizzato in collaborazione con il Solara Garden ed il Simply di zona.
“Speranzosi del vostro sostegno, abbiamo deciso di uscire da Trastevere e dal Centro Storico per portare un pizzico di Cinema America nelle periferia romana, – spiegano ancora dall’Associazione – precisamente a Piazza Fonte degli Acilii a Casalpalocco, cercando di dimostrare ancora una volta che un’altra Capitale è possibile, ma soprattutto che un’altra idea di modello culturale è necessario. L’assenza totale di offerta culturale e sociale serale è un insulto alla città dell’Estate Romana, al modello Nicolini ed a tutti coloro i quali vogliono vivere ed attraversare le nostre strade, anche per questo non possiamo rassegnarci ed arrenderci, e così, a distanza di un anno dallo sgombero dello storico Cinema, abbiamo trovato opportuno invadere un’altra fetta della metropoli. Con l’America nel cuore, per una Roma migliore”.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Bravi ,sono contenta, mi rendeva triste vedere quel posto abbandonato,ricordo però che gli abitanti vicini al drive fecero battaglie per farlo chiudere a causa del chiasso,organizzatevi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here