Ostia, Esposito “Su concessioni balneari ho visto cose che…”

13/7/2015 – Stefano Esposito, senatore del Partito Democratico, commissario del Pd a Ostia, è intervenuto questa mattina su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso del format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio. Diversi i temi toccati da Esposito nel corso dell’intervista. Su Ostia: “La relazione di Gabrielli non mi ha sorpreso, perché in questi mesi l’ho detto e l’ho ripetuto, anche sfottuto dai soliti soloni. A Ostia c’è un problema che va oltre mafia capitale. Risulta evidente che sul litorale c’è una presenza forte e pervasiva di associazioni criminali. A Ostia la situazione è così perché per troppo tempo si è stati un pò distratti. Sul dirigente del municipio di Ostia che girava col pass di Fasciani: non mi sorprende neanche questo dettaglio, che già conoscevo. C’è un sistema, quando c’è un sistema che utilizza la cosa pubblica per gli affari privati non c’è da stupirsi di nulla, anzi se ne scopriranno molte altre di cose clamorose. Vedrete quando parleremo di concessioni balneari: là ho visto cose che voi umani non potrete immaginare. Bisogna leggere attentamente la parte che riguarda Mauro Balini, che io ho sempre chiamato in causa, a livello politico, ovviamente. E la stessa cosa riguarda il presidente di Assobalnernari. Non si crea quella situazione, non si costruisce un lungomuro, senza la complicità e la responsabilità politica delle associazioni dei balneari. Se poi andiamo a vedere a chi sono intestate queste concessioni, scopriamo che alcune famiglie ne fanno incetta. Il business delle concessioni è un business mica da ridere. E il commissariamento di Ostia rende anche giustizia a quelli che hanno provato a combattere questo clima. Ci sono tante persone a libro paga di un sistema in quel di Ostia”. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here