Ostia, controlli in spiaggia. Sanzioni per quasi 30mila euro

30/7/2015 – Continuano i servizi di controllo delle attività balneari lidensi, in base alle indicazioni date dalla Prefettura nel corso dei Tavoli di Osservazione del X Municipio, finalizzati all’accertamento della regolarità delle licenze degli esercizi che svolgono somministrazione di alimenti e bevande, del rispetto delle norme che regolano l’attività sul demanio marittimo, con verifica delle autorizzazioni connesse ai servizi di spiaggia e del codice della navigazione, al regolare rilascio delle ricevute fiscali e verifiche dei registratori di cassa. Le operazioni, che si sono svolte dalle 8 alle 13, hanno interessato la spiaggia libera attrezzata “Amanusa” di lungomare Amerigo Vespucci e lo stabilimento balneare “La Cayenne” di lungomare Paolo Toscanelli. I controlli coordinati rispettivamente dalla Polizia di Stato coinvolgono l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia Locale X Gruppo Mare, la Capitaneria di Porto e l’ASL/RMD per quanto concerne gli aspetti di igiene (SIAN – Sicurezza Igiene Alimentare) – e sicurezza dei luoghi di lavoro (SpreSal – Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti Lavoro). La Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri hanno assicurato la necessaria cornice di sicurezza vista l’elevata affluenza dei bagnanti. Al termine dei controlli effettuati sono 17 i lavoratori identificati, 9 le violazioni riscontrate ed elevate sanzioni amministrative per un totale di 27.662 euro per: mancanza dei requisiti strutturali, inidoneità dei luoghi di lavoro, mancanza nomina del medico competente, mancata corretta applicazione del piano di autocontrollo aziendale, violazioni circa irregolarità delle superfici di somministrazioni, mancate emissioni scontrini fiscali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here