Ostia Antica, gli investono il gatto e aggredisce a pugni e morsi i carabinieri

4/7/2015 – Un gatto morto è all’origine della lite tra vicini scoppiata ad Ostia Antica e che ha portato in manette con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale un 40enne. La rissa è scoppiata in vicolo di Saline perchè l’uomo accusava il vicino di casa di aver ucciso il suo gatto e l’ha così aggredito schiaffeggiandolo e lanciandogli contro diversi oggetti. Allertati da alcuni residenti sono intervenuti due carabinieri della stazione di Ostia Antica tra cui anche il comandante del presidio. Neanche la vista dei militari è riuscita a calmare l’uomo che ha iniziato ad insultare i carabinieri per poi colpirli con calci e pugni tentando anche di morderli. Bloccato l’uomo è stato ammanettato e portato all’ospedale Grassi di Ostia. Anche i due militari hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso mentre il corpo del gatto è stato trovato in un sacco con all’interno un bigliettino con un numero di telefono probabilmente della persona che aveva investito l’animale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here