Infernetto, emergenza differenziata. Criticità nella raccolta degli scarti alimentari

1/7/2015 – Continuano i disservizi all’Infernetto per quel che riguarda la raccolta differenziata. Gli ultimi in ordine di tempo sono quelli segnalati ieri da Giosuè Mirizio, presidente dell’associazione Infernetto Sicuro. “Normalmente – spiega Mirizio – il servizio di raccolta degli scarti alimentari viene eseguito tre volte nell’arco di una settimana, a giorni stabiliti per ogni quartiere. Ciò sta a significare che se l’azienda salta un turno, l’utente è costretto a trattenere in casa gli scarti alimentari di almeno quattro giorni ed essendo gli stessi molto deperibili, aggiungendo anche il caldo estivo e lo spiacevole odore che emanano, il tutto va a discapito dell’igiene. Non è la prima volta che l’Ama salta i turni e tra l’altro abbiamo notato e segnalato che spesso si tratta proprio degli scarti alimentari. E’ stata nostra cura – prosegue Mirizio – mettere al corrente di quanto accaduto la delegata del Sindaco per il X Municipio Silvia Decina, chiedendo tra l’altro che questo servizio data la delicatezza della materia sia svolto quotidianamente, stante – conclude il presidente di Infernetto Sicuro – il fatto che l’utente paga l’azienda continuativamente per 365 giorni l’anno”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here