Fiumicino, furto di rame causa il prosciugamento del laghetto di Villa Guglielmi

3/7/2015 – “A seguito del furto di circa 300 metri di tubi e cavi di rame che portano la corrente elettrica alla stazione di pompaggio del laghetto di Villa Guglielmi a Fiumicino, il livello delle acque del piccolo bacino si è notevolmente abbassato“. Lo dichiara in una nota l’Assessore all’Ambiente del Comune di Fiumicino, Roberto Cini. “Per ripristinare il regolare funzionamento del sistema di pompaggio, una squadra di tecnici dei Lavori Pubblici inviata dall’assessore Caroccia che ringrazio per la collaborazione, sta intervenendo proprio in queste ore per verificare che i furti e le manomissioni non abbiano pregiudicato il funzionamento dell’impianto. Non appena saremo riusciti a controllarne il corretto funzionamento, si procederà ad alimentare la stazione di pompaggio attraverso un gruppo elettrogeno. Nel frattempo – conclude Cini – una ditta incaricata dall’ufficio ambiente ha già ordinato i nuovi cavi per ripristinare nel minor tempo possibile la situazione”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here