Fiumicino, carenza idrica, Montino: “Da Acea e Arsial urge soluzione ad annosi problemi”

8/7/2015 – È stato votato in Consiglio comunale un ordine del giorno, insieme a una mozione, con cui si dà mandato al Sindaco, Esterino Montino, per mettere in campo ogni iniziativa e azione necessaria finalizzata alla risoluzione del problema idrico che da anni attanaglia i cittadini di molte zone del Comune di Fiumicino nei riguardi dell’Acea Ato 2 e dell’Arsial, anche con il contributo della segreteria tecnica della Città Metropolitana e della Regione Lazio.
“Sono decenni – ha dichiarato il sindaco Montino – che con l’arrivo della stagione estiva in molte zone del Comune si verificano enormi difficoltà nell’erogazione dell’acqua, in particolare nella località di Tragliata, Tragliatella, Testa di Lepre con frequenti disservizi e ad Aranova con sabbia nei rubinetti e una brusca diminuzione della pressione dell’acqua che provoca in molte abitazioni problemi igienico-sanitari e guasti a caldaie ed elettrodomestici. Gli stessi problemi vengono segnalati anche in alcune aree di Fiumicino, Isola Sacra, Fregene e ancora ad Aranova, località Castiglione. Già nei mesi scorsi l’Amministrazione comunale si è fatta carico di alcuni disservizi, attenuando storici problemi attraverso la costruzione dell’inizio di una condotta idrica a Testa di Lepre su via Umberto Pedroli e nelle strade limitrofe. Con l’ordine del giorno votato in Consiglio mi impegnerò personalmente nel continuare e rafforzare l’opera di pressione nei confronti di Acea come azienda erogatrice del servizio e Arsial, l’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, proprietaria di 33 chilometri di condotte nella zona nord del nostro Comune. Servono risposte concrete e urgenti ai problemi vissuti ormai da troppi anni da una larga parte della popolazione del Comune di Fiumicino”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here