Donne, cinema e mafia: se ne parla ad Ostia Antica nell’ambito di “Unità è Festa” 2015

2/6/2015 – Sarà una serata tutta al femminile quella di domani per “Unità è Festa”, presso il parco dei Ravennati di Ostia Antica. Alle ore 20 l’associazione “Punto D” presenta ‘Cinematografia organizzata’ e ‘Nel cuore di chi resta’, a cura di Francesca Romana Massaro e Anna Maria De Luca: due libri che parlano di criminalità organizzata, cinema, ma anche di donne e mafie.

Francesca Romana Massaro – direttore responsabile de “L’Araldo dello Spettacolo” – racconterà cosa succede quando la mafia arriva sui set cinematografici italiani e stranieri e compare sotto i riflettori. Analizzerà, inoltre, il ruolo della donna all’interno delle organizzazioni criminali, sottolineando com’è cambiato nel corso del tempo e come, di conseguenza, viene presentato oggi sul grande e piccolo schermo.

Anna Maria De Luca – giornalista che collabora con “Repubblica” – si domanda, invece, cosa succede quando si spengono i riflettori sulle famiglie delle vittime di mafia, anche e soprattutto attraverso le 26 testimonianze da lei raccolte in tutta Italia. Riporterà le parole delle donne che hanno visto morire i propri mariti, fratelli e figli spesso per tragiche fatalità o perché combattevano la criminalità organizzata.

Modera la serata Luisa Laurelli, già consigliera della Regione Lazio, presidente della Commissione Sicurezza e Lotta alla criminalità e autrice del libro ‘Il filo Rosso della legalità’.

Intervengono:
Manuela Campitelli e Francesca Diamanti – Associazione “Punto D”
Nicoletta Guelfi – Federazione Antiracket Italiana

Reading a cura dell’attore Claudio Castrogiovanni

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here