X Municipio, giro di vite contro i furti. Arresti grazie alle segnalazioni al 112

10/6/2015 – Sono otto i ladri sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Ostia nell’ambito di un controllo straordinario del territorio. Importante per l’attività dei militari è stata la collaborazione dei residenti che hanno contattato il 112 per segnalare situazioni anomale consentendo così un rapido intervento delle gazzelle. Il primo a finire in manette su lungomare Amerigo Vespucci è stato un pregiudicato di Marsala sorpreso dai militari mentre stava smontando la targa anteriore da una Lancia Y, lasciata in sosta. Per lui sono scattate le manette con l’accusa di tentato furto. In via delle Antille una pattuglia ha sorpreso in flagranza due ragazze nomadi di 17 e 24 accampate nel campo di via Salone, mentre tentavano di entrare in un appartamento forzandone la porta di ingresso con due grossi cacciaviti. Le due sono state arrestate con l’accusa di tentato furto aggravato. Dai successivi controlli è emerso che entrambe erano già destinatarie di provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria poiché riconosciute colpevoli di svariati furti. Un’altra pattuglia è invece intervenuta nella notte nell’isola ecologica dell’AMA a piazza Bottero, dove due pregiudicati rumeni di 24 e 34 anni, in Italia senza fissa dimora, sono stati sorpresi a rubare cavi di rame e piccole apparecchiature elettroniche. I due ladri sono stati arrestati per furto aggravato in concorso. Un pregiudicato cileno di 58 anni è stato invece arrestato a Ostia Antica con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione, uso di atti falsi e possesso ingiustificato di arnesi da scasso. Poco prima della mezzanotte, un carabiniere libero dal servizio ha notato l’uomo che con atteggiamento sospetto stava facendo rifornimento a un distributore Esso di viale dei Romagnoli. Il militare ha subito richiesto l’intervento di una pattuglia per eseguire un controllo. Quando i colleghi sono giunti sul posto, l’uomo si è messo alla guida del mezzo tentando la fuga; ne è scaturito un breve inseguimento che si è concluso pochi metri più avanti dov’è stato raggiunto. Nel tentativo di sottrarsi alla cattura, il ladro ha aggredito i carabinieri ferendone lievemente uno, ma è stato comunque bloccato e arrestato. Dai successivi controlli, è emerso che la Fiat Stilo in suo possesso era stata rubata all’inizio del mese. Nel veicolo, i carabinieri hanno trovato una patente di guida falsa, grossi cacciaviti e picconi, alcuni gioielli e oggetti elettronici su cui sono in corso le indagini per verificarne la provenienza. A Ostia in via della Carlinga i carabinieri hanno arrestato un pregiudicato rumeno di 25 anni, raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Roma perché riconosciuto colpevole di reati contro il patrimonio; l’uomo dovrà scontare 1 anno e 8 mesi agli arresti domiciliari. Infine ad Acilia in via Gregoletti, è stato arrestato un pregiudicato romano di 20 anni. Il giovane, che era già sottoposto all’obbligo di presentazione nella locale Stazione dei Carabinieri per essersi reso responsabile di reati contro il patrimonio, è stato sorpreso a rubare ancora una volta dagli stessi carabinieri per cui l’Autorità Giudiziaria ha aggravato la misura cautelare con gli arresti domiciliari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here