Giardino di Roma, 48enne uccide l’ex con due colpi di pistola

11/6/2015 – L’incapacità di rassegnarsi alla fine di una storia è all’origine dell’omicidio-suicidio scoperto questa mattina in un parcheggio in via Erminio Macario a Giardino di Roma. Vittima dell’ennesimo amore malato è Claudia Ferrari 38anni uccida con tre colpi di pistola da Massimo Di Giovanni 48enne suo ex compagno e padre dei due figli di 1 e 3 anni.

LA DINAMICA – La coppia si è data appuntamento questa mattina nel parcheggio per discutere della loro storia, che la donna ormai considerava conclusa. Una decisione su cui l’uomo deve aver cercato di farla ritornare incapace di accettare che il loro rapporto era ormai finito. Si è trovato però davanti alla fermezza di Claudia che ha ribadito ancora una volta la sua posizione. L’uomo ha questo punto ha estratto una pistola, nascosta forse nel vano portaoggetti dell’autovettura e mentre la donna cercava di fuggire non ha esitato a esplodere due colpi di pistola contro di lei, uccidendola sul colpo. Poi non ha esitato a rivolgere l’arma contro di se ed esplodere un ultimo definitivo colpi di pistola. Poi il silenzio mentre sotto i due corpi si apre lentamente una pozza di sangue, ultima testimone di un amore malato e la pistola, risultata alle successive indagini rubata, tra i due corpi. A ritrovare verso le 10 i cadaveri un passante che ha notato la Mercedes Classe A del 48enne parcheggiata in un angolo del parcheggio, sotto un grosso platano con gli sportelli ancora aperti e dal lato del passeggero il corpo di Claudia con la maglia rosso e gli shorts che aveva indossato solo qualche ora prima e il cadavere di Massimo in jeans e tshirt nera.

LE INDAGINI – Immediato l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Ostia, dei colleghi della scientifica oltre al magistrato di turno Bruno Capponi. Agli inquirenti è apparso immediatamente che quello che avevano davanti era un delitto passionale. La donna era a faccia in su nel tentativo forse di allontanarsi. L’uomo a poco più di un metro di distanza, riverso su un fianco con con la testa sul marciapiede, ormai sporco di sangue.

omicidio / suicidio giardino di roma

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here