PAROLA AL LETTORE – Buon compleanno Ciurma!

24/6/2015 – “Tutto è nato come il gioco di alcuni operatori sociali di diverse Cooperative operanti sul territorio, insieme a qualche amico e ad un paio di persone che avevano qualche maggiore esperienza di teatro. Ci si incontrò per fare le prove nei posti più disparati per fare le prove contenti di condividere qualche ora di gioco e spensieratezza per ‘alleggerire il carico’ di lavori impegnativi a contatto con la sofferenza delle persone. Così è nata la Ciurma e, salvo qualche esperienza in qualche teatro un pò più conosciuto da professionisti e intellettuali del settore, ha sempre rivendicato la sua identità ‘sociale’ tanto da coniare e fare proprio il motto “Persone sulle Scene Attori della Vita” , a sottolineare la sua caratteristica assolutamente Inclusiva e Popolare ‘in entrata’, squisitamente introspettiva e personale ‘in uscita.’
Sempre a fianco della gente, sulle strade e i territori, ascoltando il polso del popolo, soprattutto con quello che da semplice volantino/locandina per gli spettacoli diventerà poi la Redazione di un Periodico il Diario di Bordo, coraggioso, schiettamente diretto, voce libera, scomoda, a volte irriverente, trasparente, vera, in un periodo di drammatiche manipolazioni strumentali a piccoli potenti e oligarchie di turno.
Una Ciurma di ‘capitani coraggiosi’.
Dalle cantine, dai garage, dalle case di questo e di quell’altro, per 10 anni la Ciurma è stata ‘pellegrina’, ma ha fatto di questo la sua forza. Soltanto il 29 Maggio scorso ‘lo sbarco’ presso la Scuola C. Segurana nel Centro Socio Pedagogico. A parte un piccolo periodo all’interno del Centro Sportivo A.S. Promontori, dove si era allestito un tendone sullo stile Scout, la Ciurma non ha mai avuto Base, mantenendosi per forza di cose tra la gente. Ma proprio questo ha suggerito gli Incontri delle più ampie diversità. Anche il carisma del Santo Patrono Karol Wojtyla (San Giovanni Paolo II) ha trasmesso questo spirito di eremitaggio, di apertura.
Questo ha portato, solo per citare un’esperienza, a condurre il Progetto PACIS Un Ponte Tra i Cuori, la firma del Documento tra tutte le Religioni presenti sul Territorio “Pacis in Terris” al Castello Giulio II e la Rete successiva, fino all’Istituzione con delibera di giunta del 30 Gennaio 2015 n° 10975 dell’Ufficio della Pace e del Dialogo.
Il SERVIZIO in prospettiva sociale, come valore fondante (simboleggiato dal Timone), ricco di una motivazione squisitamente personale e intima, rafforzato da una direzione, un nord esistenziale individuale. Tutto questo non è merito di qualcuno nello specifico ma dei tanti che hanno condiviso e condividono il viaggio. Nel corso degli 11 anni si susseguono 3 Presidenti (Celoni, Di Tomassi, Salto) ciascuno aggiunge alla ‘rotta’ una sua peculiare sensibilità. A bordo della Ciurma salgono in tantissimi, moltissimi fanno una parte del viaggio e poi approdano alle loro esperienze particolari, la Ciurma mantiene tutti nel Cuore mentre prosegue il suo percorso.
Molti fanno parte di realtà bellissime e arricchiscono ora il Territorio in molte altre Associazioni e Organizzazioni. Siamo orgogliosi di ciascuno di loro.
Avremmo voluto festeggiare oggi invitando tutti al Centro Socio Pedagogico, ma dopo un breve colloquio con la Presidente si è convenuto rimandare; Aurora rimanda ad un momento più tranquillo aspettando che il nostro Segretario Mario e il VicePresidente recuperino condizioni di salute migliori per poter al meglio stare tutti insieme.   

Associazione La Ciurma

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here