Ostia, vigile aggredito a pugni, pugile già libero

17/6/2015 – “Ormai i dipendenti pubblici sono oggetto di aggressioni quotidiane. Gli operatori di AMA, gli autisti dell’ATAC, gli addetti della sicurezza della metropolitana e, ovviamente i vigili. Il problema diventa abnorme quando le istituzioni decidono di girare la testa dall’altra parte. E’ ciò che è accaduto a Ostia. Il vigile viene aggredito da un ex pugile mentre sta facendo il proprio lavoro in Via delle Baleniere, e immediatamente l’aggressore viene tratto in arresto. Processato per direttissima, gli vengono inflitti 10 mesi con la condizionale e quindi esce a passeggiare e a mangiarsi un bel gelato alla faccia della legalità di Marino e di Sabella. In tutto questo Sindaco, Comandante Clemente, superpagati avvocati dell’Avvocatura Capitolina, a nessuno viene in mente di costituirsi parte civile per aggredire l’ex pugile almeno sotto il profilo patrimoniale. Dopo che la coppia Marino – Clemente hanno scelto di minare alla base l’orgoglio della Polizia locale di Roma, si ha l’impressione che al danno si sommi anche la beffa. Chi risarcirà il vigile del X gruppo per l’ingiusto danno subito? Spero che Marino e Clemente rispondano presto a questo interrogativo”. Lo dichiara in una nota il Consigliere Capitolino Ignazio Cozzoli.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here