Ostia, cani antidroga nel Mercato dell’Appagliatore. Blitz della Municipale

18/6/2015 – Blitz della Polizia Locale di Roma Capitale questa mattina al mercato dell’Appagliatore. 50 agenti dello Spe (Sicurezza Pubblica Emergenziale) e del X Gruppo Mare guidati dal comandante Di Maggio sono entrati in azione alle 9.30 circa bloccando tutte le uscite per controllare il passaggio delle persone in uscita dal mercato.
L’attività di controllo ha mirato alla verifica delle licenze, delle occupazioni abusive e antidroga. I 6 cani antidroga della Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale Roma Rebibbia guidati da dieci agenti del servizio cinofili della Polizia Penitenziaria ‎hanno annusato banconi, cestini, tombini, piante in tutta l’area, non trovando per il momento nulla.
L’attenzione degli agenti si è anche concentrata sulla verifica dei permessi di soggiorno dei lavoranti con il controllo dei documenti. Ad essere arrestato è stato un 40enne egiziano, titolare di una frutteria che ha cercato di impedire ai vigili urbani il sequestro dell’area fuori misura della sua piazzola. L’uomo è stato quindi accompagnato alla Caserma Calcioli e fermato con l’accusa di resistenza di pubblico ufficiale: gli è stato inoltre sequestrato un coltello.
Decisamente fuori ‎misura la maggior parte dei banchi di frutta e verdura. Lo spazio occupato abusivamente dalle cassette di ortaggi, che verranno sequestrate e rimosse, è almeno il doppio di quello concesso. Due i box che sono stati sequestrati per mancato rispetto delle normative igienico sanitarie. 80 i quintali di prodotti ortofrutticoli posti sotto sequestri perchè in vendita fuori delle zone autorizzate e che saranno devoluti per i profughi del centro Baobab e alla Croce Rossa di via Ramazzini.
La Polizia di Roma Capitale richiederà alla Asl di effettuare nel mercato altri controlli. Ulteriori indagini verranno effettuate sulle ‎concessioni dei banchi. Alcuni operatori del mercato hanno lamentato la mancata applicazione delle sanzioni da parte del municipio nonostante i numerosi verbali, un centinaio l’anno scorso, elevati dagli agenti del X Gruppo Mare durante i consueti controlli. Altro elemento da approfondire sarà la variazione della concessione di occupazione di suolo pubblico modificata, solo per alcuni banchi, da 1 metro e mezzo a 5 metri di profondità.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here