Leonardo da Vinci, scoperta truffa internazionale di biglietti aerei elettronici

29/6/2015 – Una fitta rete criminale tessuta a livello globale e che faceva uso fraudolento di biglietti aerei elettronici. A smantellarla è stata la Polizia di Stato, in collaborazione con Europol, con la collaborazione di 65 compagnie aeree. La “Global Airport Action”, è parte della più vasta operazione mondiale ‪denominata #‎OpBlueAmber, che ha interessato 140 aeroporti in 50 Stati dei cinque continenti e si è conclusa con 130 arresti in tutto il mondo.
Grazie all’incessante scambio di informazioni e segnalazioni provenienti dagli istituti emittenti delle carte di credito, tra i quali Mastercard, Visa e American Express, gli uomini della Polizia Postale e delle Telecomunicazioni, hanno portato all’arresto di una cittadina britannica all’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino e alla denuncia di altre 6 persone sul territorio nazionale (2 a Fiumicino, 3 a Ciampino ed 1 a Catania Fontanarossa).
Proprio la Polposta, per investigare, ha istituito una Sala Operativa per il coordinamento del personale sul territorio italiano. L’attività investigativa ha riguardato gli aeroporti di Milano Malpensa, Milano Linate, Venezia Marco Polo, Bologna Guglielmo Marconi, Roma Fiumicino, Roma Ciampino, Napoli Capodichino, Catania Fontanarossa, Palermo Punta Raisi.
“Il dato nazionale – ha affermato Roberto Sgalla, direttore delle Specialità della Polizia di Stato – è il risultato di un’efficace attività di prevenzione frutto anche di una preziosa e ormai consolidata collaborazione tra pubblico e privato messa in campo dal servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, di cui OF2CEN rappresenta solo un esempio. I costanti contatti con gli uffici antifrode delle varie società emittenti ed intermediarie di carte di pagamento – prosegue Sgalla – ha permesso di intensificare i controlli con conseguente cancellazione preventiva dei biglietti aerei acquistati in frode, diminuendo in tal modo il danno patrimoniale a carico degli emittenti le carte di credito e dei vettori to le attività degli scali delle due Americhe; Europol ha gestito le informazioni provenienti da tutto il mondo”.

(Ione Pierantonio)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here