Al Teatro del Lido in scena il grande Jazz

TEATRO DEL LIDO DI OSTIA

da mercoledì 17 a sabato 20 giugno
TDL JAZZ FESTIVAL
Dado Moroni | Baldini Ranieri Rabbia “Light” Trio | Antonella Vitale | Andrea Beneventano |

Francesco Puglisi | Alessandro Marzi | Giancarlo Maurino | Antonello Salis

Enrico Pieranunzi | Simona Severini

Seconda edizione del TdL Jazz Festival all’insegna della tradizione e della novità. Un susseguirsi di concerti dalle sonorità raffinate e ricercate interpretati da grandi artisti del panorama jazzistico internazionale

mercoledì 17 giugno  ore 21
DADO MORONI PIANO SOLO
Dado Moroni pianoforte

Una delle principali caratteristiche di Dado Moroni è la spontaneità. Un incontro con lui è come fare un viaggio giocoso e partecipato nel tempo, lungo ben nove decadi jazzistiche.

“Per me la musica è come una bottiglia di grande vino … deve essere condivisa! L’arte e la cultura in generale sono l’unico vero collante della società in quanto riescono, al contrario della politica e delle religioni, a creare una base di pace e condivisione vera, pura e senza preconcetti” (Dado Moroni)

giovedì 18 giugno ore 21
BALDINI RANIERI RABBIA “LIGHT” TRIO

interpreti Rossano Baldini pianoforte, Pierpaolo Ranieri basso elettrico, effetti, Michele Rabbia batteria, percussioni, live electronics.

“Ispirandosi alla Lezione Americana della Leggerezza di Italo Calvino, il trio formato da Rossano Baldini, Pierpaolo Ranieri e Michele Rabbia colora di una nuova luce i classici della musica elettronica degli anni zero. Il pianoforte bipolare di Baldini, il camaleontico suono elettrico di Ranieri e l’eterogeneità sperimentale delle percussioni di Rabbia sono le anime di questo progetto, che a Bjork unisce Alva Noto, dai Kraftwerk arriva agli Autechre, traghettando per Telefon Tel Aviv, Aphex Twin, Michel Colombier e Goldmund.  Leggerezza, diceva Calvino, come controllo del peso, contrario di superficialità; agile, “leggero come Perseo” che vola con sandali alati. Leggerezza è liberazione dalla pesantezza, dall’inerzia, dall’opacità del mondo, fine ultimo di uno scrittore e, mutatis mutandis, di un musicista.  Baldini, Ranieri e Rabbia colgono l’occasione per dare una diversa prospettiva a composizioni nate in studio con ausilio di macchine e strumenti elettronici e qui presentate come materiale grezzo sul quale improvvisare e dialogare, partendo dall’essenza dei brani privati di ogni orpello produttivo per arrivare all’ascoltare con un live set empatico fatto di slanci ritmici e lagune melodiche, momenti onirici e visioni liriche. Il trio ha registrato un album in studio con ospite il trombone di Gianluca Petrella in uscita nel 2016.

venerdì 19 giugno  ore 21
SONGS IN MY HEART
interpreti Antonella Vitale voce, Andrea Beneventano  pianoforte, Francesco Puglisi contrabbasso, Alessandro Marzi batteria e con Giancarlo Maurino sax, Antonello Salis fisarmonica

La vocalist Antonella Vitale presenta il suo ultimo lavoro discografico “Song in my heart” per la “Albore Jazz”, etichetta discografica giapponese che ha nel suo catalogo i più grandi nomi del jazz italiano ed europeo. Un omaggio che la raffinata interprete e compositrice dedica alla tradizione jazzistica americana. La scelta degli standard selezionati nello sterminato repertorio del songbook, è la bussola che ci orienta verso i suoi amori musicali, da Cole Porter a Billy Strayhorn da Ray Noble a Miles Davis.

Ottimamente  recensito e considerato tra i primi 11 dischi vocal jazz più belli dell’anno 2014 dalla rivista Giapponese “Jazz critique Magazine”, il progetto propone una rilettura dei brani in chiave del tutto personale, senza stravolgerne la melodia, ma piuttosto “giocando” sugli arrangiamenti e le riarmonizzazioni.

C’è anche spazio per una composizione originale di Antonella Vitale, “Eu E O Vento”, e per l’improvvisazione totale come nel caso di “Preludio”, brano che vanta la presenza (come tutto il resto del disco) di Antonello Salis. L’eclettico musicista con i suoi estrosi assoli di fisarmonica e con la sua energica creatività contribuisce ad arricchire l’armonia con un sound assolutamente passionale. Ad accompagnare Antonella Vitale una formazione ritmica compatta e sofisticata: Andrea Beneventano al pianoforte (autore anche degli arrangiamenti), Francesco Puglisi al contrabbasso, Alessandro Marzi alla batteria.

Un ensemble con cui ha condiviso il palco sin dagli esordi realizzando molti precedenti lavori discografici, sarà per questo che gli strumenti interagiscono armoniosamente mettendo in luce l’ottimo feeling e interplay.  in questo nuovo CD due ospiti, grandi eccellenze del Jazz italiano ed internazionale: l’eclettico e passionale fisarmonicista Antonello Salis ed il sassofonista e compositore Giancarlo Maurino, musicista che ha collaborato con grandissimi jazzisti internazionali tra cui Charles Mingus e maestri del firmamento musicale mondiale come Trovajoli, Morricone, Piero Piccioni e Riz Ortolani.

sabato 20 giugno  ore 21
MY SONGBOOK 

interpreti Enrico Pieranunzi, pianoforte e Simona Severini, canto

Pieranunzi autore di songs e addirittura di un intero songbook?… Novità sorprendente, certo, ma non per chi  segue  da vicino le vicende musicali dell’eclettico pianista italiano. Da tempo infatti Pieranunzi ama musicare testi poetici (la poesia è una sua grande passione) o scrivere lui stesso parole  da  unire  ai suoni delle sue composizioni  strumentali.  Nel corso degli anni poi numerose sue melodie si sono arricchite di “lyrics” dovute alla penna di cantanti attratte dal particolarissimo  mélos del pianista. Il risultato finale è il raffinato songbook che per la prima volta Pieranunzi e i suoi partners  presentano al pubblico. Ad impreziosire l’evento la voce della  giovane e talentuosa Simona Severini, capace di interpretare con estrema musicalità e buon gusto i brani di questo originale  percorso sonoro.

domenica  21 giugno ore 21

iMUSIC BIG BAND

special guest FLAVIO BOLTRO

interpreti Angelo Schiavi, Marta Marino, Pierfrancesco Cacace, Cristiana Polegri, Michela Lombardozzi sassofoni, Massimo Pirone, Gabriele Cavallari, Luca Giustozzi tromboni, Fernando Brusco, Massimo Guerra, Matteo Maisano, Antonino Vitali trombe, Vincenzo Lucarelli pianoforte, Luca Pirozzi contrabbasso, Massimo D’Agostino batteria,

Stefania Patanè voce

direzione Claudio Pradò

La iMusic Big Band incontra la fantasia e la forza della tromba di Flavio Boltro in un concerto impreziosito dalle evoluzioni di uno dei migliori musicisti della scena jazzistica internazionale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here