Ostia, varchi ok, il Tar respinge le richieste di due stabilimenti

7/5/2015 – È confermata la delibera con la quale l’amministrazione capitolina ha consentito l’apertura di idonei varchi per l’accesso al mare di Ostia. Lo ha deciso la seconda sezione del Tar del Lazio. Respinte quindi le richieste di due società, proprietarie di due stabilimenti balneari tra le quali il Marechiaro, che sono state condannate al pagamento delle spese di giudizio per 1000 euro ciascuna. Le due società chiedevano la sospensione della determinazione dirigenziale del Municipio X avente ad oggetto l’apertura del varco di accesso al mare riferita ai rispettivi stabilimenti balneari. Il Tar ha ritenuto che “i provvedimenti impugnati appaiono congruamente motivati in relazione al nuovo apprezzamento dell’interesse pubblico sotteso al ripristino dei varchi di libero accesso al mare – volto alla libera fruibilità della spiaggia e del mare da parte della collettività nel contemperamento delle esigenze dell’utenza e dell’imprenditoria locale – chiusi nel 1990 per ordine della Capitaneria del Porto a causa dello stato di degrado in cui versavano”, nonchè considerato che la delibera contestata “nel formulare l’indirizzo politico per la piena fruibilità delle spiagge del litorale di Roma Capitale da parte dell’utenza, ha consentito l’apertura di idonei varchi, rispetto ai quali la stessa amministrazione municipale si è impegnata a garantire la sicurezza e la pulizia”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here