Giubileo, in arrivo l’ammodernamento e il potenziamento del G.B. Grassi

17/5/2015 – La Regione porta avanti il processo di cambiamento della sanità anche in vista del Giubileo straordinario annunciato da Papa Francesco. L’obiettivo è mettere il sistema sanitario di Roma nelle condizioni di assistere al meglio i milioni di fedeli che dal prossimo mese di dicembre verranno in pellegrinaggio. 

In particolare il piano della Regione si articola in 6 grandi azioni

     1. Strutture più moderne, efficienti e vicine alle persone

Ristrutturazione e potenziamento di 12 pronto soccorso di Roma. L’intervento, da 35 milioni di euro, prevede l’adeguamento strutturale e il rinnovo delle attrezzature di tutti i Pronto Soccorso, Dea di I e II Livello, compreso il Policlinico Gemelli. In particolare gli interventi riguardano le seguenti strutture: Policlinico Umberto I, San Giovanni Addolorata, San Camillo Forlanini, Policlinico Tor Vergata, Sandro Pertini, Sant’Eugenio, Grassi di Ostia, Sant’Andrea, San Filippo Neri, Santo Spirito, SS. Gonfalone.

2. Il personale

+ 800 professionisti per le nostre strutture sanitarie. Il fabbisogno straordinario di posti letto nel corso del Giubileo sarà di 122 unità tra terapia intensiva, unità coronarica, medicina d’urgenza, unità trattamento neurologico e psichiatria. Per la Regione ha deciso di potenziare l’organico delle strutture sanitarie con 600 nuove figure. In particolare:
300 unità
a tempo indeterminato. Sarà possibile attraverso lo sblocco del turn over, che passa dal 15% al 30% e che abbiamo richiesto ai ministeri dell’economia e della sanità.
300 unità
a tempo determinato, per l’intera durata dell’evento.
200 unità per l’Ares.

3. Le ambulanze

Il rinnovo del parco ambulanze. Per garantire un sistema dell’emergenza più efficiente la Regione sta procedendo anche con il rinnovo del parco ambulanze: è stato già messo a bando l’acquisto di 48 ambulanze per l’Ares 118.E in vista del Giubileo la Regione ha deciso di compiere uno sforzo ulteriore per arrivare a 100 nuove ambulanze. Come? Con un finanziamento integrativo di circa 3,5 milioni che ci consentirà di rinnovare l’intero parco.

4. Punti per il primo soccorso

Punti mobili di accoglienza e primo soccorso. In previsione dei grandi eventi giubilari la Regione attiva 10 punti medici avanzati, Pma, che serviranno per l’accoglienza e il primo soccorso: ci saranno mezzi per il trasporto e la movimentazione stazione termica materiale per l’allestimento reparto sanitario e logistico; tende di supporto per il personale e gazebo per le attività di supporto e logistica.

     5. La rete di elisoccorso

Potenziamento la rete di elisoccorso. I punti di elisoccorso con atterraggio notturno in tutta la città di Roma passano da 6 a 38, con una copertura uniforme di tutta l’estensione urbana: 10 dei nuovi punti sono all’interno del Gra. La rete di elisoccorso sarà grande oltre sei volte più grande di quella che c’era.

     6. I volontari

Possiamo contare sul supporto di 400 volontari. La grande risorsa del volontariato sarà parte integrante dell’organizzazione: i volontari saranno fondamentali  nell’accoglienza socio-sanitaria dei pellegrini. Per la realizzazione del progetto sarà chiesta anche la collaborazione al vicariato di Roma.

Per sostenere il piano la Regione investe in totale 88 milioni di euro. Di questi:

Oltre 19 milioni di euro per far fronte all’afflusso straordinario nel corso del Giubileo:  risorse della Regione che verranno utilizzate in particolare per il rinnovo del parco ambulanze, 3,5 milioni; per la messa a norma delle strutture sanitarie, 1,7 milioni; e per l’ampliamento dal 15% al 30% delle deroghe allo sblocco del turn over, 14 milioni.

Oltre 33,5 milioni di euro per adeguamento e messa a norma dei pronto soccorso. Si tratta di un’anticipazione dei finanziamenti che spettano al Regione per l’edilizia sanitaria.

35 milioni per il potenziamento del personale nelle unità operative di pronto soccorso, del 118 e per finanziare i corsi di formazione dei volontari. Si tratta di risorse che la Regione ha chiesto di attivare sul fondo sanitario nazionale 2015.

“Ristrutturiamo 12 pronto soccorso per renderli più umani e accoglienti, aumentiamo il personale, acquistiamo 100 nuove ambulanze” è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: “il Giubileo ci dà la grande opportunità di rendere ancora più veloce la nostra riforma della sanità, per dare nuovi servizi alle persone. Lo sappiamo: ci sono ancora tante difficoltà, siamo al lavoro per garantire a tutti cure e assistenza migliori”.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here