Fiumicino, sit-in degli Ncc davanti l’Enac. “Risposte sulla cancellazione degli stalli”

4/5/2015 – Oltre un centinaio di lavoratori Ncc si sono spostati davanti all’ingresso degli uffici Enac nella palazzina Epua 1 dell’aeroporto di Fiumicino dove da circa un’ora stanno attendendo “risposte dall’Enac sulla cancellazione degli stalli e delle insegne Ncc“. Al grido “vogliamo risposte” e “lavoro” i manifestanti si sono seduti a terra occupando l’area davanti alle porte presidiate dalle forze dell’ordine. “L’Enac ha il dovere di fornire il dispositivo che ha fatto cancellare le strisce dei nostri parcheggi. Rimarremo qui fino a quando non sappiamo chi è il responsabile della cancellazione – ha detto Leonardo Giammarino presidente Federncc Confcommercio Roma – dobbiamo procedere penalmente nei suoi confronti”. “Il servizio di noleggio con conducente in aeroporto è garantito per legge agli operatori con licenza di Roma e Fiumicino, circa 350 lavoratori – ha detto Roberto Proietti, Anc-Trasporto persone – Anche gli stalli sono un obbligo di legge, ribadito inoltre in un protocollo d’intesa. Eppure martedì scorso di notte sono stati cancellati gli stalli presso i terminal: 24 posti dedicati agli Ncc tra arrivi nazionali e internazionali. Non è stata fatta alcuna comunicazione in merito e ad oggi non abbiamo risposte su chi abbia proceduto, infatti abbiamo dovuto presentare un esposto contro ignoti. Per togliere il servizio di noleggio serve un dispositivo dell’Enac e siamo qui per questo. Inoltre ci chiediamo come possa un ente dello Stato a togliere un servizio all’utenza che deve essere garantito per legge”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here