Fiamme al Leonardo Da Vinci. Scalo chiuso fino alle 14 (FOTO)

7/5/2015 – E’ ancora irrespirabile l’aria nel Terminal 3 dell’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino dove poco dopo la mezzanotte è divampato un incendio e in cui i Vigili del fuoco sono ancora al lavoro in condizioni di estrema difficoltà. Ancora visibile da alcuni chilometri la colonna di fumo. Grossi disagi alla viabilità in tutta l’area circostante l’aeroporto, con chilometri di auto in fila tra Ostia e Fiumicino.

L’INCENDIO – L’incendio, spiegano dai vigili del fuoco, è scoppiato da un quadro elettrico presente nella cucina di un ristorante nella zona commerciale al piano -1 del T3 distruggendo un’area di circa 400 metri quadrati. L’allarme antincendio sarebbe poi entrato in funzione diversi minuti dopo quando, propagatesi attraverso le linee elettrice, le fiamme erano già alte. Ad essere distrutte dal rogo, oltre a gran parte del terminal, anche alcune postazioni di controllo dei passaporti e diversi negozi. E’ invece stato rapidamente escluso che l’incendio possa essere divampato dal deposito bagagli, come inizialmente detto, in quanto non è stato interessato dalle fiamme.

L’EVACUAZIONE – Non appena dato l’allarme sono immediate scattate le operazioni di evacuazione dell’area che ospita i voli internazionali e dove in quel momento non erano in programma decolli o arrivi ed era quindi pressocchè deserta. Ad essere allontanati sono stati quindi i dipendenti dello scalo. Lunghe le operazioni di spegnimento delle fiamme che hanno impegnato 17 squadre dei Vigili del fuoco tuttora al lavoro. Ancora ignote le cause del rogo.

13 INTOSSICATI – Secondo il bilancio stilato intorno alle 7,30 sarebbero 13 le persone rimaste lievemente intossicate tra gli uomini impegnati nelle operazioni di spegnimenti, agenti di polizia e carabinieri. Per tutti i medici e gli infermieri in servizio nel pronto soccorso del Leonardo Da Vinci hanno stilato una prognosi di due giorni di riposo necessari per smaltire gli effetti del fumo. Solo per una persona, un dipendente della compagnia aerea olandese KLM, è stato necessario il trasferimento al G.B. Grassi di Ostia a causa di un possibile infarto. L’uomo, ricoverato in osservazione, non sarebbe in pericolo di vita.

SCALO CHIUSO – In seguito all’incendio nel terminal T3 l’aeroporto internazionale di Fiumicino resterà interamente chiuso fino alle 14. Lo comunica Adr, che sconsiglia ai passeggeri di raggiungere lo scalo. Per questo motivo sono state chiuse le autostrade per l’aeroporto. Interessate in particolare la Roma-Fiumicino, in direzione aeroporto, e lo svincolo della Roma-Civitavecchia. Al momento, spiegano dalla Stradale, possono accedere solo i mezzi di soccorso.

TRENI IN USCITA DALLE 7 – “È ripreso dalle 7 di questa mattina il traffico ferroviario da Fiumicino verso Roma, per consentire il deflusso dei viaggiatori atterrati in aeroporto. Resta invece ancora sospeso il servizio, come disposto dalla Questura, da Roma verso Fiumicino.” lo comunica in una nota Trenitalia. Fino a quel momento il traffico ferroviario era stato sospeso dalle 4.40 nella stazione Fiumicino Aeroporto, su disposizione della Questura di Roma. Fermo anche il servizio Leonardo Express che collega Termini all’aeroporto. Ripercussioni anche sui i treni della linea FL1 Fara Sabina – Fiumicino Aeroporto, la cui frequenza è ridotta a un convoglio ogni mezz’ora, terminano la corsa a Ponte Galeria e Parco Leonardo. Treni vuoti arrivano alla stazione di Fiumicino Aeroporto per l’evacuazione dello scalo.

AUTORIZZATI 13 VOLI – Solo tredici voli extra Schengen in arrivo sono stati autorizzati all’atterraggio all’aeroporto di Fiumicino. Adr consiglia “per tutti gli aggiornamenti sui voli” di “contattare le compagnie compagnie aeree e verificare le informazioni su questo sito”.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here