Colpo di scena varchi: il consiglio di Stato blocca l’apertura alla Rotonda e al Marechiaro

8/5/2015 – Colpo di scena nella storia infinita dei varchi. Dopo la decisione del Tar che ieri ha respinto la richiesta di sospensiva di due stabilimenti oggi un nuovo capitolo arriva per mano del consiglio di Stato che oggi ha sospeso i provvedimenti di apertura dei varchi di accesso degli stabilimenti balneari di Ostia La Rotonda e Marechiaro. Lo riferisce in una nota l’avvocato Adriano Tortora, difensore delle società Kelly’s srl e La Turistica srl concessionari dei due stabilimenti balneari, che questa mattina aveva presentato un ricorso d’urgenza presso lo stesso tribunale. L’udienza per la discussione del ricorso si terrà il prossimo 6 giugno. Il consiglio di Stato ha così ribaltato la decisione emessa ieri dal Tar del Lazio.
“Soddisfazione per i decreti cautelari n. 2015 e n. 2016 dell’08.05.2015, con cui il Presidente della VI Sezione del Consiglio di Stato ha sospeso i provvedimenti di apertura dei varchi di accesso al mare adottati da Roma Capitale” afferma il legale. “In questo modo – prosegue la nota – gli stabilimenti balneari destinatari dei suddetti provvedimenti potranno preservare le proprie strutture dall’accesso indiscriminato nelle ore notturne, che si sarebbe venuto a creare con la rimozione dei loro cancelli d’entrata, con tutte le relative conseguenze in termini di sicurezza per le persone e le cose ivi presenti. Si coglie l’occasione, inoltre, per chiarire che i cancelli individuati da Roma Capitale nei provvedimenti impugnati sono delle aperture che non consentono in alcun modo l’accesso diretto al mare, ma permettono esclusivamente di accedere alle strutture ricettive collocate all’interno degli stabilimenti balneari ‘La Rotonda’ e ‘Marechiaro’. Rimarrà intatto, allo stesso tempo, il diritto dei cittadini di accedere liberamente (e senza pagare alcun corrispettivo) al mare attraverso gli ingressi degli stabilimenti, così come è sempre avvenuto in passato”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here