CALCIO – Juniores Nazionale, Playoff: la corsa dell’Ostiamare si ferma al Ciccaglioni

4/5/2015 – Si conclude al Ciccaglioni, con il 3 a 1 finale per il Rieti, la corsa playoff e, di conseguenza, la stagione 2014-2015 della Juniores Nazionale dell’Ostiamare targata Claudio Franci. Vince, ancora una volta (già erano arrivati i due successi nella regular season, sia all’Anco Marzio che tra le mura amiche reatine), il Rieti di Andrea Fedeli, che va avanti nei playoff, mentre i lidensi, protagonisti nella 1^ giornata di un brillantissimo 3 a 0 alla Viterbese, cadono a Via del Terminillo e dunque terminano la loro corsa. Applausi, però, a questa Juniores che, composta quasi interamente da ragazzi del ’97 (sotto età dunque, ndr) e con l’aggiunta di altri bravi gabbiani del ’98, ha fatto cose egregie raggiungendo il terzo posto nella regular season, alle spalle di San Cesareo e Rieti, e rendendosi protagonista dapprima della bella vittoria contro la formazione di Grotte di Castro e poi della battaglia sportiva chiusa, purtroppo, con la sconfitta, contro la compagine del Ciccaglioni.
Dobbiamo dire, in apertura del nostro racconto, che i ragazzi di Ostia erano partiti alla grande, con un approccio positivo, spronati anche dal fatto che, secondo regolamento, sarebbe stata necessaria solo la vittoria per passare il turno playoff, poichè in caso di parità al termine degli eventuali supplementari sarebbe stato il Rieti a brindare per la miglior posizione in graduatoria (Rieti secondo con 64 punti contro il terzo posto e i 63 dei biancoviola).
Partenza dunque positiva e lidensi pericolosi in due occasioni nei primi 4 minuti. Dapprima con un’azione arrembante, e il quasi autogol sfiorato dai difensori reatini, e poi con un’altra iniziativa, nella quale, sulla sponda di Simone Ferri di testa a centro area l’Ostiamare è andata vicinissima alla rete del vantaggio.
Il Rieti scampato il pericolo, inizia a macinare gioco e a rendersi pericoloso dalle parti di Quattrotto. In una di queste proprio il bravo portiere dell’Ostia respinge su Severoni, poi Camilli insacca ma l’arbitro annulla per offside segnalato dal suo secondo assistente, il signor Di Crasto della sezione di Formia. Al 24′, però, il gol è valido e porta la firma proprio del numero 9, Camilli che penetra troppo facilmente in area per poi concludere in maniera vincente.
Passa solamente un minuto e l’Ostiamare pareggia. Azione condotta da Bandini sulla sinistra, il folletto biondo si destreggia in area e poi subisce il colpo di un avversario cadendo a terra. E’, giustamente, calcio di rigore, concesso immediatamente dal perugino (di Foligno) Camilli. Dal dischetto, bravissimo, Daniel Rossi trasforma per l’1 a 1 biancoviola.
L’Ostia insiste, alla ricerca del sorpasso, ma sono poche le azioni costruite dalle parti di Cosimi. Tanti duelli a centrocampo, dove spesso e volentieri emerge vittorioso Cappabianca (il migliore dei lidensi). Gara maschia ma corretta, scossa però al minuto 41 dal nuovo vantaggio reatino. Cinica la formazione di Fedeli, con il colpo di testa di Gori che, sul cross del compagno, prende in controtempo Quattrotto e realizza il 2 a 1, con cui si chiude la prima frazione.
Si rientra in campo, con la speranza di vedere la rimonta biancoviola, ma al 3′ il Rieti trova il penalty del 3 a 1 che chiude la sfida. Il neoentrato Damiani, una furia sulla sinistra, si accentra, e troppo facilmente penetra in area, trovando poi il contatto con Colafati. Ammonizione per il difensore biancoviola e calcio di rigore per la compagine di casa. Dal dischetto, sempre Camilli, non sbaglia. 3 a 1 Rieti, e Ostiamare chiamata a fare due gol per cercare poi il jolly nei supplementari o addirittura 3 per ribaltare la questione nei regolamentari.
Ma le batterie, che hanno regalato emozioni per tutta l’annata, iniziano a scaricarsi e nonostante tanto orgoglio e tanta voglia di provarci fino alla fine,le occasioni latitano e il Rieti, con grande abilità protegge il risultato che vale il passio alla fase successiva dei playoff. Ultimi tentativi nel finale (in dieci per il doppio giallo rimediato da Colonnelli, ndr), con Daniel Rossi, uno degli ultimi a provarci, e Fraschetti (controllo e sventola col mancino, respinta da Cosimi in tuffo plastico), ma il risultato al fischio finale è 3 a 1. Rieti avanti, Ostiamare stoppata al secondo turno. Grazie ragazzi per le emozioni che ci avete regalato e complimenti per la stagione, sicuramente positiva, e per averci provato fino alla fine anche oggi. Forza Ostia.

CAMPIONATO NAZIONALE JUNIORES

PLAYOFF 2^ GIORNATA

RIETI – OSTIAMARE 3-1

RIETI: Cosimi, Massimi (1’st Damiani), Iacuitto, D’Andria, Tolomei, Schettino, Gori (25’st Alessandrini), Severoni, Camilli (35’st Petrivelli), Rodolfi, Ortenzi.
A disp.: Gentileschi, Biondini, Cesaretti, Osagie, Chiavolini, Boni. All.: Andrea Fedeli.

OSTIAMARE: Quattrotto, Giorgini, Cesaretti (4’st Del Duca), Colafati, Cappabianca, Simone Ferri, Breda (23’st Davide Ferri), Ferrari (20’st Colonnelli), Rossi, Fraschetti, Bandini.
A disp.: Pollini, Quagliarini, Proietti, Petrungaro, Calveri, Muzi. All.: Claudio Franci.

ARBITRO: Stefano Camilli di Foligno. ASSISTENTI: Amilcare Montano e Massimo Di Crasto, entrambi della sezione di Formia.

MARCATORI: 24’pt, 3’st rig. Camilli (R), 25’pt Daniel Rossi (rig., OM), 41’pt Gori (R).

ESPULSO: 34’st Colonnelli (OM) per doppia ammonizione.

(Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio )

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here