CACCIA ALL’UOMO – Tassista violentata, diramato l’identikit

9/5/2015 – Continuano le indagini sulla violenza sessuale e rapina subita da una tassista 43enne ieri mattina in una zona isolata a Ponte Galeria. Stamattina gli agenti della Squadra Mobile hanno effettuato un nuovo sopralluogo con la vittima per ricostruire come si siano svolti i fatti. Al vaglio anche le registrazioni delle telecamere della zona che potrebbe aver immortalato l’aggressore mentre prendeva il taxi o durante il tragitto. Gli investigatori stanno cercando in particolare di capire se nella zona dove l’uomo è salito sull’auto bianca siano telecamere che abbiano potuto riprenderlo. La donna lo ha descritto come un trentenne, capelli corti scuri, molto muscoloso, con accento romano e abiti casual. La tassista, che lavora per la cooperativa 3570, aveva preso servizio da poco ieri mattina a piazza Irnerio con la sua Dacia bianca. L’uomo è salito sul mezzo su via Aurelia e le ha chiesto di dirigersi verso Fiumicino, poi di andare a Ponte Galeria. Quindi l’ha fatta fermare in una stradina isolata, via Pescina Gagliarda. Appena la tassista si è girata per farsi dare i soldi della corsa, l’ha colpita con un pugno al volto, ha abbassato il sedile e l’ha costretta a praticargli un rapporto orale. Infine, l’uomo è scappato a piedi dopo averle preso il portafoglio e circa 90 euro. Intanto gli agenti della Polizia di Stato hanno anche tracciat l’identikit dell’uomo. Il ritratto, effettuato dagli agenti della Polizia Scientifica della Questura di Roma, è stato realizzato grazie alle descrizioni fornite dalla vittima in sede di denuncia. L’appello della Polizia è indirizzato a chiunque possa fornire elementi utili per il riconoscimento della persona ritratta nell’identikit, che può riferire direttamente componendo il numero di pronto intervento del 113.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here