Ostia: al via lo spostamento dei cassonetti per agevolare la raccolta dei rifiuti e migliorare la viabilità

7/2/2015 – E’ entrato nella fase operativa il piano di spostamento dei cassonetti, che ad Ostia ammontano a quasi 3mila unità. Come giustamente segnalato dai cittadini, molti contenitori per la raccolta dei rifiuti risultano collocati in modo scorretto, tanto da rappresentare un intralcio per la circolazione e un rischio per la sicurezza stradale.
“Di concerto con gli operatori dell’Ama e con gli agenti della polizia locale del X Gruppo Mare – spiega il presidente della commissione Ambiente del X Municipio Eliseo Franzese – stiamo effettuando due sopralluoghi settimanali per monitorare direttamente la situazione e operare i dovuti aggiustamenti. Siamo già intervenuti in via dell’Appagliatore, di fronte al mercato rionale, per spostare alcuni cassonetti posti sulla carreggiata. A partire dalla prossima settimana, faremo lo stesso in via Mar dei Caraibi, dove ci sono tre scuole e una fermata dell’autobus, in via Raffaele De Cosa e in via dei Traghetti”. Gli interventi vengono realizzati in collaborazione con l’Assessorato ai Lavori Pubblici, che ha avviato il rifacimento della segnaletica orizzontale. “Dopo oltre dieci anni – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Caliendo – siamo riusciti ad ottenere risorse pari a circa 350mila euro per questo specifico centro di costo. Le utilizzeremo anche per delimitare correttamente gli alloggiamenti dei contenitori. In via dei Traghetti elimineremo anche un’anomalia che perdura da troppo tempo, riportando i parcheggi in fila sul lato destro, così come previsto dalla disciplina stradale. Anche qui i cassonetti verranno raggruppati ed opportunamente segnalati, per agevolare la raccolta dei rifiuti e migliorare la viabilità della zona”.
“Con l’Ama stiamo intervenendo anche per la sistemazione delle campane per la raccolta del vetro – fa sapere ancora il presidente della commissione Ambiente Eliseo Franzese – che non dovrebbero più presentare problemi di fuoriuscita di bottiglie e altri contenitori dalla base. Entro tre mesi dovrebbe essere tutto perfettamente a regime”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here