Infernetto: bonificato il canale di via Wolf Ferrari

9/2/2015 – Si è svolta ieri mattina con successo la riqualificazione del canale di scolo di via Wolf Ferrari all’Infernetto ad opera del Comitato Difesa X Municipio e dei cittadini.
Parte del canale era sommersa dai rami e dai detriti lasciati da chi negli ultimi giorni ha eseguito la potature degli alberi e per noi non è stato possibile intervenire sulla situazione. “Ennesimo sintomo – spiegano dal Comitato – di un’amministrazione imbarazzante che, priva di una visione d’insieme, per tentare di risolvere una problematica ne crea una anche maggiore. Il resto del canale, soprattutto nei punti in cui prima vi erano i secchioni della spazzatura, era una vera e propria discarica abusiva a cielo aperto. Una situazione di degrado vergognosa ed una situazione igienica inconcepibile in una capitale europea nel 2015. In questo caso se da un lato ci sono le responsabilità di cittadini incivili sono evidenti le colpe di una raccolta differenziata porta a porta che fin dai primi tempi si è dimostrata fallimentare per mancanza di coordinazione ed organizzazione degli enti preposti e che sembra lontana da iniziare a funzionare a pieno regime. Al termine della riqualifica è intervenuta l’Ama a ritirare le decine di sacchi che abbiamo riempito”.
“Invece di fare nuove promesse sullo stanziamento di fondi per l’emergenza allagamenti, il presidente del X Municipio Tassone pensi alla manutenzione dei canali di scolo“. È questo il commento di Luca Marsella, responsabile di CasaPound Italia sul litorale romano, che ieri ha partecipato insieme ad alcuni volontari del movimento ad una riqualificazione di un canale in via Wolf Ferrari all’Infernetto organizzata dai cittadini. “Oltre allo stato di abbandono che denunciamo da tempo – ha continuato Marsella – la cosa assurda è aver trovato il canale ostruito dai rami delle recenti potature degli alberi della strada. Come se non bastasse, la pessima gestione sul territorio della raccolta differenziata ed il ritiro dei cassonetti dell’immondizia ha fatto sì che i canali di scolo in poco tempo si trasformassero in discariche. Oggi arrivano nuove promesse di milioni di euro che saranno spesi sul territorio, stranamente immediatamente susseguenti alla contestazione dei cittadini al sindaco Marino ad Acilia nei giorni scorsi. Dal canto nostro – ha concluso Marsella – aspettiamo ancora gli interventi in somma urgenza annunciati da Tassone mesi fa e restiamo vicini ai cittadini partecipando a iniziative lodevoli come quella di ieri”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here