Fiumicino, presidio dei lavoratori Groundcare: “Andiamo al Tribunale di Civitavecchia”

2/2/2015 – Una cinquantina di lavoratori della Groundcare hanno manifestato in presidio questa mattina davanti al terminal 3 partenze dell’aeroporto di Fiumicino. I lavoratori hanno deciso di spostare il presidio davanti al tribunale di Civitavecchia “dove – spiega Marco Bottiglieri della Cub Trasporti – giudice, curatore fallimentare e gli altri soggetti interessati dovranno prendere una decisione sulla Groundcare entro le 14. E’ fondamentale capire cosa deciderà il giudice dopo l’ennesima proroga d’esercizio provvisorio e a quanto pare anche in vista dell’ennesima‎ riapertura dell’asta. Le voci drammatiche che circolano è che tutti i lavoratori anche i 400 ‘salvati’ in prima battuta sono in pericolo perchè sembra che non ci siano acquirenti per l’area pista e passeggeri a Fiumicino‎ ‎E’ fondamentale che il curatore e il giudice spieghino perchè sono stati effettuati 400 licenziamenti nell’attesa di una cessione che è ancora tutta da definire e perchè non è stato chiesto il mantenimento dell’estensione della cassa integrazione per salvaguardare fino a maggio 2015 tutti i posti di lavoro. Tutta la vicenda deve essere contestualizzata all’interno del riordino del settore dell’handling. Probabilmente e’ in atto una guerra fra bande che si devono non solo assicurare le spoglie della Groundcare, ma devono anche garantirsi una posizione dominante alla vigilia del riordino del settore”.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here